a distanza di due anni dalla costruzione del tetto con struttura in acciaio costituita da tubi diam. cm7 a cui si sovrappongono delle classiche omega sempre in acciaio sulle quali sono stati fissati dei pannelli fotovoltaici, si denotano sulle omega, in corrispondenza dei fori di fissaggio, delle aree ossidate (sbavature di ruggine). Cosa potrei utilizzare per risolvere il problema?
aggiungi commento
2 risposte
Il fenomeno della corrosione è irreversibile, però si può intervenire con buona manutenzione.

Va ricordato che è molto importante la prima operazione di pulitura delle parti ossidate: essa deve essere accurata, precisa ed anche profonda.

Quindi si deve passare alla stesura di un primo strato protettivo, il cosiddetto "primer", che deve contenere buoni pigmenti passivanti aventi l'azione di bloccare l'ossidazione.

In commercio ci sono tanti prodotti, e quasi tutti sono a base di cromati, metaborati e fosfati.
Ci sono anche primers convertitori contenenti tannini o acido solforico, ed anche primers universali che sono compatibili con tutte le vernici standard.
La fase succesiva, infatti, è ovviamente quella della stesura di una buona vernice di protezione, che deve essere un rivestimento organico polimerico.

Differente il caso in cui (e nella domanda non è stato specificato) gli elementi metallici posti in opera siano stati precedentemente zincati, perchè allora si deve essere sicuri di utilizzare un prodotto specificamente preparato per l’ applicazione sulla zincatura; il che si può ottenere semplicemente consultandone le schede tecniche, verificando l’adeguatezza alle condizioni di impiego.
E' consigliabile rivolgersi però allo stesso produttore, in grado di fornire tutti i ragguagli necessari per stabilirne la compatibilità. Sarà compito dell’ applicatore attenersi anche alle giuste procedure indicate dal produttore della specifica vernice che si intende applicare.
Non è possibile, infatti, dettare una ricetta unica, data l’ampia gamma di prodotti presenti sul mercato.

Mi permetto, comunque, trattandosi di lavori effettuati di recente, di rivolgersi direttamente alla ditta esecutrice dei lavori, anche per migliorarne il risultato delle operazioni svolte in precedenza.
Se poi si prevede di verniciare le omega d'acciaio in un ambiente molto umido, soggetto a forti precipitazioni o in vicinanza di aggressioni saline, sarebbe bene consultare uno specialista (se non lo si è già fatto) che abbia una buona comprensione della tecnologia delle vernici e che conosca le condizioni del sito.
Arch. Lorenzo Margiotta

Arch. Lorenzo Margiotta

aggiungi commento

Alle prime comparse di ruggine utilizzo una vernice che possiede due funzioni: quella di bloccare l'ossidazione e quella estetica del colore.
Al momento stiamo testando nuovi prodotti di natura nanotecnologica, sono molto interessanti, ancora poco conosciuti, ma credo saranno il futuro di moltissime applicazioni.
Nel web non si trova ancora molto ma è possibile eseguire una ricerca con edilshop e nanotecnologia
Spero comunque che l'azienda ti possa fornire dei chiarimenti sui motivi per cui compaiono così presto
questi fenomeni di ruggine
Edilshop

Edilshop

aggiungi commento

La tua risposta
Grazie per il tuo contributo nel rispondere su Edilia2000!
  • Assicurati di rispondere alla domanda. Fornisci dettagli e condividi le tue conoscenze.
  • Attieniti a fatti, dati ed esperienze personali.
Ma evita di...
  • Chiedere aiuto, chiarimenti o commentare altre risposte.
  • Fare dichiarazioni basate su opinioni.
  • Vietato pubblicare indirizzi internet, email o numeri telefonici.
Inserire il nome dell'attività solo se si è titolare o responsabile di tale attività
Cerca un prodotto per nome o tipologia
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?