Dal 25 febbraio al 31 maggio, la Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi di Bari presenta la mostra storico-iconografica dal titolo "Bari Nuova nasce… e cambia. 1813-2013", che rientra nell'ambito delle iniziative organizzate per il Bicentenario della Fondazione Borgo Murattiano 1813-2013 e organizzato dalla Biblioteca Nazionale di Bari in collaborazione l'Archivio di Stato di Bari.

Bari Nuova nasce  e cambia L ampliamento della cittaUn ricco programma di eventi, infatti, accompagnerà i baresi verso il 25 aprile, bicentenario della fondazione del Centro Murattiano.
"Tutti gli eventi che si terranno sino al prossimo mese di giugno – ha dichiarato il presidente dell’Associazione Murattiano Franco Neglia – rappresenteranno altrettante occasioni di riflessione sulle trasformazioni dell’economia e dell’assetto urbano, della società e della cultura che hanno riguardato la città in questi duecento anni".

Il 25 aprile 2013 la città di Bari ricorderà Gioacchino Murat, che pose la prima pietra del "Borgo nuovo" di Bari, all’incrocio tra gli attuali assi principali: corso Vittorio Emanuele e corso Cavour.
Il bicentenario del centro murattiano sarà dunque una ricorrenza importante, che offrirà l’occasione per riflettere sulle trasformazioni urbanistiche, economiche, culturali e sociali che hanno segnato nel tempo la città e guardare al futuro con una rinnovata consapevolezza.

L'itinerario espositivo della Biblioteca Nazionale si snoda attorno alle opere più significative sulla storia di Bari di autori dell’Ottocento e Novecento e documenti originali della collezione privata di Carmelo Calò Carducci, attraverso settantacinque pannelli.

Il programma prevede anche:
- 24 aprile 2013 ore 16,30 Auditorium Biblioteca Nazionale
Celebrazione de “La giornata dell’acqua” Saluto di Eugenia Vantaggiato, Direttrice della Biblioteca Nazionale di Bari. Interventi di Giuseppe Calò Carducci e Carmelo Calò Carducci.

- 22 maggio 2013 ore 16,30 Auditorium Biblioteca Nazionale
Conversazione con Rosalba Baldassarre
“Gioacchino Murat, il modello francese nella vita sociale e le opere pubbliche realizzate per Bari”.
Saluto di Eugenia Vantaggiato, Direttrice della Biblioteca Nazionale di Bari.

Cittadella della Cultura, via Pietro Oreste, 45 - Bari
Info: 080 2173407
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?