é tecnicamente accettabile prevedere l'applicazione di silicato di potassio ad un esterno finito attualmente a quarzo plastico, previa rasatura dello stesso e ripresa di intonaci fatiscenti per un totale del 30% della superficie di facciata dell'edificio? io credo di no.
aggiungi commento
3 risposte
É tecnicamente fattibile con un cliclo applicativo e accettabile se le superfici sono soggette a formazioni di alghe "i silicati e la calce inbiscono la formazione di alghe e funghi"
roberto gallo

roberto gallo

aggiungi commento

L'intervento è tecnicamente inutile ed incompatibile.
La scelta di utilizzare un Silicato di Potassio, fondamentalmente scaturisce per l'esigenza di avere un intonaco di finitura traspirante e minerale. Lo strato di quarzo plastico, anche se inglobato da una rasatura impedisce la traspirabilità del supporto. Ma fondamentalmente non innesca quel processo chimico che si chiama silicizzazione. Pertanto, io consiglierei per una sana e corretta compatibilità tra i materiali un rivestimento quarzo plastico spessorato, o in alternativa, un rivestimento acril-silossanico.
SIRGUM s.r.l.

SIRGUM s.r.l.

stefano orlandistefano orlandi
grazie SIRGUM, mi sembra parere saggio, sensato ed attendibile
aggiungi commento

La tua risposta
Grazie per il tuo contributo nel rispondere su Edilia2000!
  • Assicurati di rispondere alla domanda. Fornisci dettagli e condividi le tue conoscenze.
  • Attieniti a fatti, dati ed esperienze personali.
Ma evita di...
  • Chiedere aiuto, chiarimenti o commentare altre risposte.
  • Fare dichiarazioni basate su opinioni.
  • Vietato pubblicare indirizzi internet, email o numeri telefonici.
Inserire il nome dell'attività solo se si è titolare o responsabile di tale attività
Cerca un prodotto per nome o tipologia
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?