Dopo le notizie sconfortanti dei vari danni causati dall'ultimo terremoto in Italia, giunge dalla Sardegna la notizia di un progetto di edilizia sostenibile attualissimo: una vera casa antisismica.

Edilizia sostenibile e antisismica dalla SardegnaSi tratta del progeto di due giovani architetti italiani, Marinella Cogodda e Giaime Cabras che con il progetto della “Casa Panoramica”, si sono aggiudicati il prestigioso Premio “EcoLuoghi 2011″, promosso dall’associazione Mecenate 90 e dal Ministero dell’Ambiente.

E' la Casa panoramica bioclimatica e antisismica che è dotata di pannelli in lana di pecora, prodotta dagli allevamenti dell'Isola, quale isolante termico e acustico disinquinante e coibente riconosciuto miglior prodotto europeo fra gli isolanti naturali per l'efficienza energetica.

I progettisti riceveranno il 26 giugno a Roma il premio Ecoluoghi 2011, il più importante concorso di Architettura sostenibile promosso dal Ministero dell'Ambiente.
Il modello da 45 metri quadrati sarà esposto dal 28 giugno al 3 agosto al Maxxi di Roma, il museo nazionale per l'Architettura e per le Arti del XXI secolo progettato da Zaha Hadid.

Il dramma del terremoto dell'Abruzzo e dell'Emilia Romagna può essere l'occasione per ripensare e sostituire i materiali derivati dalla petrolchimica o anche naturali ma energivori. E questa realizzazione potrà diventare uno stimolo di ricerca e innovazione per le nuove costruzioni e sempre più numerose ricostruzioni, perché seguino i dettami della bioedilizia.

Questa casa, infatti, è caratterizzata da pannelli fotovoltaici e impianto geotermico per assicurare autonomia energetica, Classe A+ nonostante i bassi costi, dotazione di un ottimo sistema di recupero delle acque piovane e garanzia di alte prestazioni e ridotti consumi a qualunque latitudine.

La casa sarà prodotta in dieci modelli per ogni fascia climatica, realizzata in 25 giorni e disponibile con un'ampiezza da 45 a 100 metri quadrati, con un costa di circa 800 euro al metro quadro.

Eleonora Tamari
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?