La Direzione Lavori pubblici del Comune di Venezia ha reso noto che è iniziato l'allestimento del ponteggio che servirà per eseguire i lavori per lo studio e la progettazione del restauro del Ponte dell'Accademia.
L'analisi riguarderà solo un parte del ponte, ovvero il primo elemento d'imposta del ponte fino al tavolato, esclusi interventi sui gradini e sul parapetto, dal lato di campo San Vidal.

Venezia ancora un ponteLo studio, che durerà 40 giorni, servirà per approfondire la conoscenza del degrado della struttura metallica e del rivestimento ligneo. A questo scopo saranno smontate parti metalliche e lignee degradate della porzione presa in esame. Una volta ultimata la fase di analisi di questa porzione sarà possibile elaborare un progetto di intervento di manutenzione da estendere a tutta la struttura del ponte.

Inoltre lo smontaggio e l'analisi del campione servirà anche per predisporre, contestualmente alla fase del restauro, un piano di manutenzione costante del manufatto negli anni futuri.
Attualmente il degrado maggiore riguarda i rivestimenti lignei esterni, che in parte sono completamente rovinati e pericolanti, e le strutture in ferro in corrispondenza degli appoggi a causa del ristagno d'acqua e della maggiore esposizione alle intemperie.
La realizzazione dell'intervento consiste nello smontaggio della prima croce di Sant'Andrea, dei ritti e delle assi orizzontali della prima porzione e nella ricostruzione di alcune parti lignee che, dove possibile, saranno lavate con idropulitrice e trattate a impregnante per valutarne il riutilizzo.

Scheda tecnica
Il ponte dell'Accademia è il più meridionale dei quattro ponti di Venezia che attraversano il Canal Grande. Collega San Vidal all'ex Chiesa di Santa Maria della Carità.

Il Ponte dell’Accademia, edificato nel 1932 e completamente ricostruito nel 1948, è un elemento caratterizzante il contesto ambientale veneziano: i materiali costruttivi e gli elementi compositivi ne fanno un manufatto che ben assimila la tradizione e si integra perfettamente con le caratteristiche morfologiche della città.

La necessità di realizzare un intervento di restauro completo del ponte deriva dal deterioramento avvenuto negli ultimi tempi in modo repentino, naturale conseguenza di una insufficiente manutenzione della struttura e delle sue parti di rivestimento.

Si ritiene necessario in questa fase eseguire un intervento campione significativo del lavoro da realizzare, che consentirà l’approfondimento della conoscenza del degrado sulla struttura metallica e sul rivestimento ligneo, propedeutico alla redazione di un progetto di intervento generale, valutare la possibilità di effettuare un efficace intervento di manutenzione da estendere successivamente a tutta la struttura, specificare e affinare tecniche, qualità dei materiali, accorgimenti nell’esecuzione e dettagli rilevanti nella posa e lavorazione sia delle singole parti che del sistema complessivo.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?