Valutazione del rischio vibrazioniAddetti alle macchine per la movimentazione, conducenti dei mezzi di trasporto, lavoratori che utilizzano utensili portatili, operatori del settore agro-forestale: sono solo alcune categorie dei lavoratori che potrebbero essere esposti al rischio vibrazioni.

Il D. Lgs. 81/2008 stabilisce l'obbligo di valutare questo particolare tipo di rischio e di provvedere alle attività volte a ridurlo e alla formazione e informazione dei lavoratori.

Una buona conoscenza della normativa tecnica e cogente esistente nel settore è fondamentale per capire la problematica che nasce ogni qualvolta ci si accinge ad effettuare una misurazione che coinvolge l'insieme operatore-macchina. Le nuove disposizioni di legge richiedono, infatti, un approfondito aggiornamento e nuove competenze.

Il Centro di Formazione Uni ha organizzato un corso dedicato al tema della Valutazione del rischio vibrazioni con l'obiettivo di fornire le informazioni di base sulla misurazione delle vibrazioni, sull'utilizzo "ponderato" dei dati presenti nella Banca Dati Vibrazioni dell'Ispesl, sul calcolo dei livelli di esposizione, sulla stesura del documento di valutazione del rischio.

Il corso si svolgerà a Milano secondo il seguente calendario:
23 settembre
5 novembre
18 novembre
Il corso verrà replicato anche a Roma il 12 novembre.

Per informazioni:
Centro Formazione UNI
Tel. 02 70024379 - E-mail: formazione@uni.com
Tel. 06 69923074 - E-mail: uni.roma@uni.com
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?