L’Amministrazione comunale fornisce, per la prima volta, agli operatori del settore e agli stessi uffici comunali, regole definite e condivise per la realizzazione di interventi urbanistici nella città di Milano: le opere pubbliche hanno la precedenza su quelle private e gli operatori devono presentare da subito il costo definitivo del progetto.

La Giunta di Palazzo Marino ha approvato la delibera che disciplina le linee guida per la realizzazione delle opere di urbanizzazione e dei servizi pubblici e di interesse pubblico o generale.
La delibera semplifica, uniforma e accelera le fasi procedurali, per conseguire migliori livelli qualitativi nella progettazione e realizzazione degli interventi pubblici e privati.
Inoltre le linee guida recepiscono la normativa in materia di antimafia, tutela e sicurezza del lavoro già contenuta nei protocolli sottoscritti tra Comune, associazioni delle imprese edili e organizzazioni sindacali.

"Sono molti gli aspetti importanti di questa delibera – ha dichiarato la vicesindaco con delega all’Urbanistica ed Edilizia privata Ada Lucia De Cesaris – il primo riguarda la norma che stabilisce che in ogni intervento urbanistico le procedure della parte pubblica e di quella privata devono avanzare contemporaneamente, gestite e scandite da un crono-programma predefinito e, per quanto riguarda la fase della realizzazione, indica che le opere pubbliche devono avere la precedenza rispetto a quelle private.
Questo provvedimento, inoltre, spinge gli operatori a presentare progetti più definiti.
In questo modo l’Amministrazione comunale limita il rischio che la spesa di un progetto possa aumentare eccessivamente rispetto alle previsioni."

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?