A seguito del concorso "L’energia solare per le isole minori italiane", ci sarà un interessante sviluppo nei materiali alternativi per la produzione di energia.
Si tratta della pietra solare, un materiale in resina proprio simile all'effetto pietra che può rivestire mini-generatori elettrici.
Per la precisione sono le "Pietre Luminose" della Dyaqua Art Studio di Vicenza che permettono di sfruttare l'energia del sole con il massimo livello di integrazione possibile.

Una pietra fotovoltaicaAll’apparenza identiche a pietre naturali, le lampade di Dyaqua sono studiate per essere perfettamente integrate nel contesto. Le Pietre Luminose sono realizzate con lo stesso principio dei prodotti fotovoltaici: al posto delle celle fotovoltaiche, sotto una copertura identica alla superficie di una qualsiasi pietra, Dyaqua Art Studio ha inserito una serie di LED.

Questa nuova tipologia di lampade consente l’inserimento del punto luce in maniera non invasiva. Possono essere installate su differenti superfici, sia all’interno che all’esterno degli edifici, garantendo il rispetto dell’ambiente.

L’invenzione è stata premiata nell'ambito del Concorso di Idee Internazionale edizione 2010 “L’energia solare per le isole minori italiane”, promosso da Marevivo, dal Gse, dall’Enea, dal Citera (Centro di Ricerca Interdisciplinare Territorio Edilizia Restauro Ambiente) dell’Università di Roma La Sapienza, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Il premio è stato consegnato nei giorni scorsi proprio a Capri, e rappresenta la soluzione ideale per illuminare la famosa strada panoramica dell’isola (Via Krupp, una delle sue vie più suggestive) con punti luce non invasivi.
Infatti, attraverso l’utilizzo dell’innovativo processo brevettato di recente, Dyaqua Art Studio ha potuto realizzare i prototipi della prima serie di moduli fotovoltaici che riproducono perfettamente pietre da rivestimento e sono in grado di produrre energia pulita.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?