Barbara Jatta, discendente di Giovanni e Giulio Jatta Jr, fondatori dell’omonimo Museo di Ruvo di Puglia, è stata nominata nuova direttrice dei Musei Vaticani, succedendo ad Antonio Paolucci.

Sostituirà tra sei mesi l’attuale direttore Antonio Paolucci, dopo un periodo di affiancamento con la qualifica di vice direttore.
L’attuale, mitico, direttore dei Musei Vaticani era stato nominato nel 2007, da Papa Benedetto XVI, subito dopo l’andata in pensione, dopo aver ricoperto prestigiosi incarichi al MiBACT.

“Sono un uomo fortunato, che ha vissuto in mezzo al bello”, aveva detto in una intervista il professor Antonio Paolucci, classe 1939, nato a Rimini da una famiglia di antiquari, ma romano d’adozione, storico dell’Arte.

In passato è stato anche Direttore degli Uffizi, Soprintendente, prima a Venezia, poi a Verona, Mantova e infine all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, per poi passare alla Soprintendenza speciale per il Polo Museale Fiorentino e alla direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana.

Note biografiche

Barbara Jatta, classe 1962, di Roma, è attualmente responsabile del Gabinetto delle Stampe della Biblioteca Apostolica Vaticana. Presso la stessa Biblioteca, è anche Membro della Commissione Mostre, della Commissione Accessioni, della Commissione Acquisti e della Commissione delle Catalogazioni.

Conseguita la laurea in Lettere con una tesi in Storia del disegno, dell’incisione e della grafica, nel 1986 presso l’Università “La Sapienza” di Roma, si specializza in Storia dell’Arte nel 1991 nello stesso Ateneo.

Dal 1981 al 1996 collabora come restauratrice di materiale grafico e catalogatrice dei fondi di disegni, incisioni, xilografie e litografie presso l’Istituto Nazionale per la Grafica.
Dal 1994 è titolare del corso di Storia delle tecniche e delle arti grafiche presso la facoltà di Lettere dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Dal 1996 è Responsabile del Gabinetto delle Stampe della Biblioteca Apostolica Vaticana presso la quale è anche Membro della Commissione Mostre, della Commissione Accessioni, della Commissione Acquisti e della Commissione delle Catalogazioni.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?