Sarà l'architetto Smiljan Radic a progettare il nuovo padiglione della Serpentine Gallery (al Kensington Gardens di Londra) che aprirà al pubblico il prossimo 26 giugno per restare in attività sino al 19 ottobre 2014.

La quattordicesima commissione della Serpentine ha deciso di affidare la progettazione del nuovo padiglione temporaneo a Smiljan Radic, uno degli architetti cileni più-rispettati e ammirati.
Il padiglione occuperà 350 metri quadrati sul prato della Serpentine, e sarà una struttura avvolgente semi-trasparente, appoggiata su grandi pietre estratte da una cava.

Ogni anno la progettazione del celebre pavilion viene affidata a un architetto di fama internazionale che non ha mai lavorato in Gran Bretagna.

Quest'anno si vedrà una struttura totalmente diversa dal suo predecessore, il giapponese Sou Foujimoto che aveva disegnato una struttura leggera simile a una nuvola, forte della sua presenza che sarà massiccia ma ingentilita da un rivestimento traslucido.

Il padiglione, con un ingombro di circa 350 metri quadrati, avrà un grande vuoto centrale (dove sarà realizzato anche un caffé) che sarà utilizzato come spazio multifunzionale per far interagire il pubblico con il grande parco londinese.

"Siamo entusiasti della commissione a Radic, protagonista di una esplosione architettonica incredibile in Cile. Il padiglione della Serpentine sarà enigmatico e allo stesso tempo futuristico. Non vediamo l'ora di vederlo installato sul prato di Kensington Garden"; questo l'entusiasto commento della direttrice Julia Peyton-Jones, e il co-direttore Hans Ulrich Obrist.

Arch. Smiljan Radic

Attualmente, Smiljan Radic è uno degli architetti cileni più-rispettati. Il suo lavoro è caratterizzato da estrema delicatezza e la cura nei dettagli.

Smiljan Radic (Santiago del Cile, 1965) è laureato in architettura presso la Scuola di Architettura presso l'Pontificie Universidad Católica de Chile nel 1989. Dopo, ha studiato estetica al Istitutto Universitario di archittetura de Venezia, Italia (1990-1992). Nel 1994, ha vinto il concorso internazionale, Platia Elefteria, a Heraklion, Creta, Grecia quando ha collaborato con Nicolas Skutelis e Flavio Zanon per lo sviluppo e la costruzione. Nel 2000, ha vinto il concorso quartiere civico a Concepción, Cile, un progetto che gli ha conferito, dal collegio dei cileni Architetti, il miglior architetto cileno sotto i 35 anni, nel 2001. Ha tenuto diversi seminari e il suo lavoro è stato esposto in Messico, Argentina, Spagna, Stati Uniti, Norvegia e Austria.

I suoi progetti sono stati pubblicati in riviste di architettura internazionali come 2G, Revista Internacional de Arquitectura, A + U, ARQ, Casabella, Detail, Lotus e Quaderns d 'Arquitectura i Urbanisme, e inoltre è stato pubblicato in due digest spagnoli dalla Escuela Técnico Superior de la Universidad de Navarra, e in Cile da Ediciones ARQ. Nel 2007 è stato visiting professor presso l'Università del Texas e attualmente, lavora nel suo studio con sede a Santiago.

Eleonora Tamari

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?