Viene presentata oggi, nel corso di un convegno riservato agli amministratori condominiali,  la Campagna di diagnosi gratuita dei condomini del territorio milanese.

Una campagna annuale di diagnosi energetica gratuitaPer una politica di controllo e sensibilizzazione, al fine di garantire ai cittadini uno standard di vita più sostenibile, la Regione Lombardia, la Provincia di Milano e i singoli Comuni del Milanese, l’Agenzia per l’Energia (Infoenergia), gli operatori specializzati in efficienza energetica (Sacert e Domotecnica|Divisione Condomini) e la più importante associazione degli amministratori condominiali (Anaci Lombardia e Anaci Milano) hanno deciso di avviare insieme la campagna annuale di diagnosi energetica gratuita dei condomini centralizzati.

Nei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato costruiti prima del 1990, infatti, circa il 50% dell’energia acquistata per il riscaldamento viene sprecata a causa di edifici male isolati e impianti obsoleti, energivori o sovradimensionati. Tale inefficienza energetica rappresenta una delle prime cause di inquinamento dell’aria in città e, oltre a essere una criticità per enti pubblici e cittadini, è motivo di enormi sprechi anche in denaro per i condòmini stessi.

"La diagnosi energetica – ha dichiarato l'Assessore all'Ambiente della Provincia di Milano, Cristina Stancari - è uno strumento in grado di evidenziare le cause degli sprechi, le criticità del sistema di impianto e le possibili soluzioni. Realizzeremo almeno 100 diagnosi energetiche gratuite nei condomini centralizzati segnalati dagli amministratori dei Comuni aderenti al Patto dei Sindaci e presenteremo la diagnosi in assemblea condominiale accompagnata da un piano di finanziamento in cui il risparmio, unito alle detrazioni fiscali, pagano l’intervento consentendo di ottenere il risultato a costo zero. In questo modo daremo anche una risposta a tutte quelle segnalazioni che i nostri uffici stanno ricevendo in vista dell’entrata in vigore dell’obbligo di termoregolazione previsto da Regione Lombardia".

"L’efficienza energetica degli edifici – ha dichiarato il presidente di Anaci Lombardia Claudio Bianchini - contribuisce a ridurre i consumi dei prodotti inquinanti rendendo più salubre l’aria che tutti noi respiriamo e ci permette di ridurre i costi per i condomini che amministriamo; noi amministratori dobbiamo essere in prima linea per la risoluzione di questi problemi, fungendo da filo conduttore tra i cittadini, gli Enti pubblici e coloro che si attivano per rendere possibile questo obiettivo".

La diagnosi energetica si rivolge in modo prioritario all’amministratore condominiale, in quanto collettore privilegiato delle esigenze e delle problematiche della "comunità condominiale", e viene realizzata da un pool di tecnici del territorio (progettisti e termotecnici) nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente (UNI TS11300).

Ing. Enzo Ritto
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?