Un'italiana, Paola Eugenia Falini, ha ricevuto a Tokyo uno dei più prestigiosi riconoscimenti per l'architettura in Giappone, quello "per i contributi d'eccellenza assegnati a non membri" dall'Architectural Institute of Japan.

Si tratta dell'Appreciation Prize 2014, la massima istituzione culturale di settore nel paese nipponico, un risultato ancora più straordinario se si pensa che dal 2004 ad oggi il premio era stato assegnato esclusivamente ad architetti nipponici.

Paola Falini è docente Ordinario di Urbanistica, membro del Dottorato in Pianificazione Territoriale e Urbana della Scuola di Specializzazione in Architettura dei Giardini e Progettazione del Paesaggio e del Master in Pianificazione, conservazione, gestione dei centri storici minori e dei sistemi paesistico-ambientali presso l'Università La Sapienza di Roma.
E' consulente Unesco e si occupa di recupero e di riqualificazione urbana. Svolge attività didattica e di ricerca in Italia ed all'Estero. E' responsabile delle Relazioni Internazionali (nonchè vicepresidente) dell'Associazione Nazionale Centri Storico Artistici (ANCSA) e della Sezione Europea del Premio Gubbio.

L'Architectural Institute of Japan ha premiato Paola Falini per "l’eccezionale contributo alla cultura dell’architettura" e per aver contribuito alle relazioni internazionali nell'ambito della conservazione e del recupero dei siti storici e dei paesaggi culturali.

Fonte: AGI

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?