Mentre continua il censimento e l'elenco provvisorio degli ulivi monumentali presenti sul territorio regionale pugliese, in applicazione della Legge Regionale n. 14/2007 "Tutela e valorizzazione del paesaggio degli ulivi monumentali della Puglia", la Giunta regionale ha approvato le Linee guida relative alle modalità di espianto, trasporto e reimpianto di ulivi monumentali.

Va ricordato che la legge regionale n.14/2007 ha per finalità, come espresso all’articolo 1, la tutela e la valorizzazione degli alberi di ulivo secolari e plurisecolari, "considerati nella loro
dimensione produttiva, di difesa ecologica ed idrogeologica nonché elementi peculiari e caratterizzanti del paesaggio regionale".

La suddetta legge, infatti, prevede che - per motivi di pubblica utilità e per le zone destinate all’edificazione - gli ulivi espiantati, se secolari, dovranno essere reimpiantati, entro il termine di 30 giorni, a spese del realizzatore dell’opera, in aree libere degli stessi lotti di intervento o in altre aree di proprietà comunale o limitrofe o in aree pubbliche destinate al reimpianto di ulivi secolari individuate dalle amministrazioni comunali, provinciali e dalle comunità montane della Puglia.

Il documento di indirizzo è finalizzato alla corretta applicazione delle procedure agronomiche previste dalla vigente normativa, laddove si sia in presenza di ulivi che presentano carattere di monumentalità, anche se non ancora inseriti nell’elenco degli ulivi monumentali.

Il provvedimento deliberativo di approvazione, n.1576/2013, è pubblicato nel bollettino ufficiale regionale n. 128 del 30 settembre 2013.

Mara Zenoli

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?