Nella Conferenza Unificata del 7 luglio scorso le Regioni hanno espresso l’intesa sul regolamento relativo all’individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura di autorizzazione semplificata.

Il via libera è stato dato su un documento, consegnato al Governo nel corso della Conferenza Unificata, col quale le Regioni hanno anche presentato ulteriori osservazioni e proposte al regolamento proposto dal ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Si riporta di seguito il testo, pubblicato anche su www.regioni.it, nella sezione “Conferenze”.

La Conferenza delle Regioni
- nel condividere ed apprezzare gli obiettivi di semplificazione che il provvedimento si prefigge, auspica un intervento più complessivo di semplificazione che affronti in maniera organica la disciplina,
- nel raccomandare, quindi, al Governo la necessità che siano introdotte, anche con autonomo provvedimento, misure premiali per le Regioni che abbiano approvato o approvino Piani paesaggistici con elaborazione congiunta, ai sensi di quanto previsto dal Codice dei Beni culturali
- esprime l’Intesa sullo schema di D.P.R., oggetto di esame da parte della Conferenza Unificata, nei termini di cui alla condivisione maturata in sede tecnica nella riunione del 5 luglio 2016, successivamente ratificata nella nota del Capo dell’Ufficio Legislativo del MIBACT.

La Conferenza delle Regioni ha inoltre formulato ulteriori due proposte emendative:
- Articolo 9
Alla fine del comma 1 dell’art. 9, sono aggiunte le seguenti parole: “, ovvero, nelle more della costituzione del SUE, all’Ufficio comunale competente per le attività edilizie”.
Motivazione: la modifica è necessaria in quanto la formulazione precedente risulta in contrasto con le disposizioni di cui agli artt. 5, 20 e 23 bis del DPR 380/2001, creando difficoltà interpretative per gli operatori ed, altresì, non in conformità con le previsioni normative in materia di conferenza di servizi e SCIA approvate dal Consiglio dei Ministri e di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
- Allegato A
All'allegato A, punto 20, al termine del periodo sopprimere le parole "previo parere favorevole del Soprintendente per la parte inerente la realizzazione e adeguamento della viabilità forestale".
Motivazione: si suggerisce una ulteriore misura di semplificazione dei processi autorizzativi che riguardano le strade forestali che costituiscono infrastrutture indispensabili per poter esercitare in modo razionale e sostenibile la gestione del bosco e rappresentano un presidio indispensabile per una maggiore tutela del territorio da danni di tipo idrogeologico, da incendi, fitopatie, etc.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?