Testo Unico EdiliziaDifformemente da quanto riportato da alcuni mezzi di stampa, con il Comunicato pubblicato in G.U. n.47/2002, relativo al D.P.R. n.380 del 6 giugno 2001 - testo unico in materia di edilizia, si è provveduto ad alcune correzioni che riportano a quanto precedentemente già si attuava in merito alle denuncie di nuove opere in cemento armato.

Infatti, con la vecchia legge n.1086/1971 sul c.a. era il costruttore che doveva trasmettere, al Genio Civile competente, l'inizio di opere in cemento armato o a struttura metalllica; mentre con l'articolo n.65 (R) del sudetto DPR.380/2001 tale obbligo veniva attribuito al direttore dei lavori.

Attualmente,quindi, con l'ultimo Comunicato di chiarimento, l'onere suddetto non "finisce in capo al
costruttore - come se fosse una nuova imposizione-", ma (bensì) si riporta la situazione alle giuste
attribuzioni di responsabilità, così come correttamente si faceva precedentemente.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?