Il Consiglio Nazionale degli ingegneri (CNI), dando il proprio contributo alle attività della Protezione Civile Nazionale, ha inviato ai suoi iscritti la nota prot. n. 6652 del 21 novembre 2016, avente ad oggetto “Sisma Centro Italia 2016 - richiesta urgente agibilitatori”.

Infatti, la Protezione Civile ha richiesto l'esecuzione di un numero molto più grande di accertamenti, per cui si è passati a seguito del terremoto del 24 agosto da circa 70.000 previsti a oltre 200.000, a causa dei nuovi terremoti del 26 e 30 ottobre u.s., dovendo rifare parte del lavoro già svolto.

Il CNI - questo il testo della nota - ha evidenziato che il Dipartimento della Protezione Civile prevede l'indispensabile partecipazione degli ingegneri, ai quali sarà riconosciuta un'indennità giornaliera di importo in via di definizione. Inoltre, le prossime attività saranno espletate, oltre che da colleghi abilitati, anche da ingegneri esperti.

È prevista, pertanto, una prima fase di impiego di circa cinquecento ingegneri strutturisti su un totale di circa mille tecnici, attraverso i quali dovranno essere individuati fabbricati agibili e quelli inagibili, mediante verifiche speditive (schede FAST), ciò al fine di definire il numero dei container da utilizzare per i prossimi sei-otto mesi.

Restano comunque attive, in contemporanea, le verifiche con le schede AeDES.
Le squadre per la compilazione delle schede FAST saranno costituite da tecnici strutturisti in possesso dell'esperienza/abilitazione necessaria.
Le attività di questa prima fase FAST saranno prevalentemente concentrate nelle Marche ed in particolare nei comuni del Maceratese e dell'Ascolano.

Ciò premesso, le possibilità di mobilitazione dei tecnici riguardano le seguenti attività:
1. tecnico agibilitatore per la compilazione della scheda AeDES:
2. tecnico per la compilazione della scheda FAST:
3. tecnico impegnato nell'attività di DATAENTRY.

Modalità operative

Modalità operative:
1). Compilazione della scheda AeDES
Per la compilazione della scheda AeDES possono essere mobilitati solo ed esclusivamente gli ingegneri che abbiano i requisiti tecnici in conformità alle previsioni dell'art.I, comma 4 del D.P.C.M. 5 maggio 2011 e dell'art. 2 del D.P.C.M. 8 luglio 2014 così come indicato dalla Circolare prot. n. UCfTERAG 16/0044400 del 03/09/2016 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile, cioè corsi di 60 ore con superamento con esito positivo dell'esame finale.
2). Compilazione della scheda Fast
Per la compilazione della scheda Fast, possono essere mobilitati gli ingegneri abilitati all'esercizio della professione relativamente a competenze di tipo tecnico e strutturale nell'ambito dell'edilizia ed iscritti all'Ordine professionale (Circolare DPC Prot. UCTERAG16).
3). Data.-Entry
Per l'attività del Data-entry, possono essere mobilitati gli ingegneri abilitati all'esercizio della professione ed iscritti all'Ordine professionale.

Rimborsi spese

Le spese di vitto e alloggio saranno a carico del CNI e saranno l'Ufficio di Coordinamento e il CNI stesso a gestire e contattare le strutture alberghiere; a tal proposito si rinnova l'invito al rispetto delle procedure operative, con particolare riferimento all'assegnazione alberghiera.
Per quanto riguarda invece le spese di trasferimento, dovranno essere anticipate dagli iscritti e saranno successivamente rimborsate tramite la specifica modulistica che sarà successivamente resa nota.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'ufficio di coordinamento di Rieti al seguente indirizzo e-mail: sismacentroitalia2016@gmail.com .

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?