La terra continua a tremare in Centro Italia, è iniziato il tempo autunnale con le piogge sulle tendopoli di emergenza, le analisi sulle instabilità degli immobili colpiti dal sisma procedono anche con i droni, si deve fare in fretta ma si deve operare bene!

Così si è espresso il presidente del Consiglio Matteo Renzi: "Il fatto che per 70 anni non siamo riusciti a far partire un progetto coordinato e strategico di prevenzione significa che questa sfida non e' facile, fa tremare i polsi. Ma il fatto che sia una sfida difficile, non e' un buon motivo per non provarci".

Si inizia a fare il punto sul "Progetto Casa Italia" : ieri il premier ha incontrato a Palazzo Chigi il commissario per la ricostruzione Vasco Errani, e poi, con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, i rappresentanti di Anci, l'Upi e le Regioni.

Sarà quindi la volta di Province ed enti 'tecnici' (Consigli nazionali di architetti, ingegneri, geometri e geologi, Istituto di Geofisica, Cne, Enea, Ispra), e successivamente si consulteranno le parti sociali, le imprese (Confindustria, Ance, Alleanza Cooperative e Rete Imprese fra le altre), i sindacati (Cgil, Csil, Uil e Ugl), ed anche il Forum del Terzo settore, Legambiente, W.W.F e Italia Nostra.

"Dobbiamo immaginare una scommessa non per i prossimi mesi ma per i prossimi anni, - ha detto il premier nel corso delle consultazioni sul progetto 'Casa Italia' - un lavoro che non deve dare risultati domattina ma che rappresenti un'opera di vera prevenzione e serietà".

"Siamo qui per chiedervi di partecipare con le vostre valutazioni, ruolo e contributo tecnico, per un lavoro che io credo - ha continuato Renzi - debba andare avanti almeno per un decennio senza che su questo si giochi alcuna battaglia politica".

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?