Va allo studio Tamassociati il premio "Architetto dell’anno 2014", il riconoscimento del Consiglio Nazionale Architetti (Cnappc), iniziativa che, con cadenza annuale, intende celebrare e valorizzare l'architettura e la qualità del progetto nella loro più elevata dimensione civile e culturale.

Il premio del Cnappc celebra a livello italiano l’architettura e i suoi protagonisti come elementi centrali di un processo in grado di valorizzare la qualità del progetto nella sua più elevata dimensione civile e culturale.

La Banca Popolare Etica a Padova (foto di E. Bellini, M. Bonfanti, G. Fedel)

Lo studio veneziano (di cui fanno parte Massimo Lepore, Raul Pantaleo, Simone Sfriso, Emanuela Not, Laura Candelpergher, Enrico Vianello, Annamaria Draghetti e Marta Gerardi), ha vinto il prestigioso riconoscimento con questa motivazione della Giuria presieduta dall’architetto Mario Cucinella:
"Tamassociati è stato scelto anche per la capacità di valorizzare una dimensione etica della professione realizzando, attraverso un approccio rigoroso e un linguaggio sempre controllato, dei progetti di architettura di qualità non solo in Italia ma anche, e soprattutto, in situazioni di particolare disagio, spesso caratterizzate da condizioni estreme causate da guerre, carestie, epidemie".

Le opere realizzate da Tamassociati in Sudan, in Darfur e nella Sierra Leone, rappresentano la risposta concreta alle questioni poste dall'architettura d'emergenza, realizzata con precisi limiti di budget e nelle tecnologie, e la testimonianza della funzione civile e di servizio di una architettura che si attiene ai principi di una progettazione etica e responsabile, svolgendo un'azione in favore dei diritti umani e di uno sviluppo sostenibile.

Durante il corso dell’ultimo anno Tamassociati ha già collezionato numerosi riconoscimenti, come il Premio Ius-Capocchin per la costruzione dell’ospedale pediatrico più sostenibile al mondo, il Curry Stone Design Prize per le migliori realizzazioni di social design in Africa, l’ambitissimo Aga Khan Award for Architecture per l’ideazione, la costruzione partecipata e l’impatto eco-sociale di un ospedale simbolo in Africa e, di poche settimane fa, lo Zumtobel Group Award per l’innovazione e la sostenibilità di un’altra struttura ospedaliera in Africa.

In Veneto Tamassociati ha firmato la nuova sede di Banca Etica a Padova e sta lavorando al recupero e riuso di strutture post-industriali in provincia di Treviso.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?