L'abitazione fa parte di un complesso a destinazione commerciale e residenziale con tipologia a ballatoio centrale con affacci verso Viale USA e Via C. Abba. L'appartamento oggetto di ristrutturazione ha subito profondi sconvolgimenti spaziali che hanno interessato anche la posizione della porta d'ingresso. Essa si presentava, nel suo stato originario, come un unico ambiente aperto separato da due vetrate dalla veranda coperta con una tettoia in legno di colore scurissimo prospiciente l'unico affaccio su strada mentre le camere si affacciavano direttamente sul ballatoio interno di distribuzione ed i bagni erano illuminati da due lucernari a soffitto.

Il progetto ha previsto nella zona giorno la massima integrazione tra cucina e pranzo soggiorno attraverso l'abbattimento delle porzioni di muro che delimitavano gli ambienti interni e la realizzazione di un blocco cilindrico che, come una cerniera, collega e fonde la cucina con il grande spazio bianco coperto in legno. Nell'ambiente soggiorno le ampie superfici vetrate esistenti hanno comportato la progettazione su disegno di una parete attrezzata appesa al soffitto e scorrevole su binari per poter consentire comunque l'accesso all'esterno.

Attraverso l'ingresso si accede al disimpegno di forma regolare in cui il pavimento decorato con intarsi di acciaio si piega sulla parete incorniciata di luce. Le porte, disposte in modo simmetrico, conducono alle camere ed agli ambienti di servizio. Il bagno padronale è stato rivestito con una pietra chiara locale, eccetto una grande fascia centrale di granito verde serigrafato con disegni che riprendono il pizzo tradizionale pugliese.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?