In un contesto che contrappone sofferenza economica e vincoli stringenti delle Amministrazioni Comunali a necessità di visione, investimenti e capacità di rispondere alle crescenti sfide sociali, appare chiaro che la parola RIUSO assume un carattere di urgenza e responsabilità politica.

L’Osservatorio Nazionale Smart City di ANCI, in partnership con Forum PA, ha svolto ieri a Napoli l'incontro "Smart City Med", accelera la direzione della messa in comune delle progettualità e dei loro risultati raccontando le esperienze progettuali delle città del centro sud aderenti all’Osservatorio e presentando in anteprima l'assistenza tecnica del Progetto EPAS, del Dipartimento per gli Affari Regionali attuato da Studiare Sviluppo.

Quando si parla di progetti in ambito Smart city, infatti, si parla prevalentemente di: iniziative pilota, tecnologie altamente innovative in versione beta, grande potenziale di sviluppo e crescita per le città.
Tuttavia, lo sforzo della sperimentazione non è sostenibile per la gran parte delle città medie, nè tantomeno per i piccoli comuni e le loro aggregazioni. Allo stesso tempo finanziare progetti in ambito smart cities è molto complesso e richiede competenze specialistiche elevate.

Da qui: l’esigenza di lavorare ad una piattaforma di condivisione; l’obiettivo di facilitare, attraverso la formula dei laboratori organizzati insieme al FORUM PA, il trasferimento di soluzioni, idee e procedure; l’idea di sperimentare, nell’ambito del Progetto EPAS attuato da Studiare Sviluppo, un’azione di supporto alle città del Mezzogiorno per pianificare finanziariamente le azioni ed orientare le amministrazioni verso il giusto mix tra fonti e strumenti finanziari.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?