Sostenibilita a Constructa 2004A Constructa 2004, a Roma 28-30/10/04, si dibatterà e ci si confronterà sul cambiamento del settore, indotto dalla ricerca di uno sviluppo sostenibile, inteso in tutte le sue implicazioni ambientali e sociali.

Un concetto, oltre che un valore imprescindibile, una linea strategica lungo la quale si dovranno sviluppare le azioni future di ciascuno degli attori coinvolti nella realizzazione di un progetto, pubblico o privato che sia.

Un principio generale, quello del rispetto ambientale, che verrà identificato nell'impatto sul contesto e sotto il profilo del risparmio energetico dell’opera, sia essa infrastrutturale, abitativa o commerciale.

Un tema fortemente legato al principio della innovazione, in ragione del quale una costruzione, realizzata con materiali innovativi, deve necessariamente contribuire alla sostenibilità ambientale consentendo, ad esempio, un consumo ridotto di energia per il suo riscaldamento e raffreddamento.

Un contributo importante che vede protagonisti non solo i nuovi materiali, ma anche le soluzioni e le modalità di impiego più innovative, chiamate a coniugare l’aspetto di un’estetica pregevole all’esigenza di un reale risparmio energetico. Scelte che garantiscano la sostenibilità della costruzione, non solo dal punto di vista dei consumi ma anche del contenimento delle esigenze manutentive.

Non più principi generali e astratti, ma realtà ormai evidenti all’interno di una concezione progettuale moderna, che sperimenta le opportunità di materiali che non appartengono in senso stretto al settore, ma che sono tuttavia capaci di garantire condizioni di sostenibilità più estese.

Un argomento di grande attualità e di fondamentale importanza per lo sviluppo futuro del settore, oggetto di confronto a Constructa 2004, presso l'Hotel Sheraton Golf Parco De’ Medici, dove verrà trattato ripercorrendo tutte le fasi del processo di costruzione, analizzando i diversi punti di vista e rispondendo alle esigenze di produttori, progettisti e imprese, senza tralasciare le implicazioni legate all'accessibilità, alla fruibilità e alla sicurezza che coinvolgono direttamente gli utilizzatori, i destinatari finali dell’opera.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?