Il GSE, Gestore Servizi Energetici, ha pubblicato il Rapporto Statistico sul solare fotovoltaico 2012, disponibile anche nell’area Statistiche del sito web http://www.gse.it.

Alla fine del 2012 risultano in esercizio in Italia 478.331 impianti, per una potenza installata di 16.420 MW e 18.862 GWh di energia prodotta nell’anno.

Nel solo anno 2012 è stato installato quanto presente in Italia alla fine del 2010: oltre 148.000 impianti per una potenza addizionale di 3.646 MW.
Almeno un impianto è presente nel 97% dei comuni italiani (era l’11% nel 2006) ed il 96% degli impianti esistenti è collegato in bassa tensione con una taglia media di 11 kW.

Per quanto riguarda il futuro del fotovoltaico, la Strategia Energetica Nazionale prevede che fino al 2020 la potenza aggiuntiva installata risulterà pari a circa 1.000 MW l’anno.

Il documento contiene anche dati, mappe e grafici sullo sviluppo del fotovoltaico nelle Regioni e nelle Province italiane, senza tralasciare il contesto internazionale nel quale si inserisce l’Italia, che si conferma al secondo posto nel mondo per capacità fotovoltaica totale in esercizio (16.420 MW), preceduta solo dalla Germania (32.278 MW).

pannelli fotovoltaici integrati a parete

Italia e Germania sono quindi i Paesi che a livello mondiale hanno maggiormente investito sulla fonte fotovoltaica.
Alla fine del 2012 la potenza installata in Germania è circa il doppio di quella italiana, nonostante la migliore esposizione solare del nostro paese che raggiunge le punte più elevate negli ottimi mesi estivi nazionali.
La Germania, infatti, con un irraggiamento solare più modesto del nostro Paese, è riuscita a produrre maggiore energia elettrica solo da impianti fotovoltaici.

Tra i primi sette Paesi, a livello mondiale, che a fine 2012 presentano la potenza installata di solare fotovoltaico più elevata, troviamo che al sesto e settimo posto si posizionano rispettivamente la Spagna (5.100 MW) e la Francia (3.859 MW), e va ricordato che La Spagna, con l’eliminazione degli incentivi ha subito una forte riduzione nelle nuove installazioni.

Ing. Enzo Ritto

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?