Una proposta di ontologia per gli Open Data Inail sugli infortuni: dalla numerosità dei dati alla gestione della conoscenza.

Negli ultimi anni è stato avviato il processo di pubblicazione di “open data” da parte delle Pubbliche Amministrazioni anche a seguito delle norme in materia di trasparenza e di riutilizzo dell’informazione del settore pubblico.

La ricerca riportata nel volume 8 propone un possibile utilizzo degli Open Data dell’Inail sugli Infortuni così come utilizzabili da un qualunque utente esterno, senza cioè conoscenze aggiuntive di carattere amministrativo, gestionale o economico, se non quelle contenute nel Quaderno n.1 dove tali Open Data sono descritti attraverso un modello di lettura.

Tale modello di lettura è indispensabile per “capire” i concetti a cui i dati corrispondono e le loro relazioni. Il vocabolario, che nasce per indirizzare gli utenti verso il linguaggio speciale Inail, è di fatto una linea guida documentale a cui accedere per conoscere il significato di uno specifico dato.

Questo Quaderno n.8 presenta la definizione di un "modello concettuale formalizzato” in grado di gestire i concetti, e le relazioni tra loro, contenuti nel vocabolario, e per mezzo del quale accedere agli Open Data con una chiave di lettura esplicita e più completa.

La scelta dell’ontologia offre vantaggi nella definizione del modello attraverso la determinazione di classi, relazioni e proprietà, nella classificazione automatica dei nuovi casi di infortunio inseriti e per l’interoperabilità con altri pertinenti domini di conoscenza disponibili. Sono stati adottati standard opportuni compatibili con le indicazioni relative al processo di valorizzazione del patrimonio pubblico per l’Amministrazione Digitale.

Lo strumento qui utilizzato, l’ontologia, va infatti incontro agli sviluppi in ambito informatico e della gestione e organizzazione della conoscenza (knowledge management) che rappresenta la più attuale sfida che ogni pubblica amministrazione sta affrontando per realizzare un accesso più veloce e integrato alle informazioni di propria pertinenza ai fini anche di una maggiore soddisfazione dell’utenza quando cerca informazioni specifiche ma naturalmente collocate in pagine web diverse.

I Quaderni di ricerca Inail sono lo strumento a disposizione dei ricercatori e dei ruoli professionali dell’Istituto per rendere pubblici i risultati più rilevanti delle loro attività; accolgono anche contributi di ricercatori esterni, che partecipano ai progetti dell’Inail.

I Quaderni sono disponibili online all’indirizzo: www.inail.it.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?