E' stato pubblicato (Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea 31.3.2016) il Regolamento UE 2016/425 che abroga la direttiva 89/686/CEE del Consiglio inerente i requisiti per la progettazione e la fabbricazione dei dispositivi di protezione individuale (DPI) che devono essere immessi sul mercato.

Gli attestati di certificazione CE e le approvazioni rilasciati a norma della direttiva 89/686/CEE rimangono però validi fino al 21 aprile 2023, salvo che non scadano prima di tale data.

E per concedere ai fabbricanti e agli altri operatori economici il tempo sufficiente per adeguarsi ai requisiti del presente regolamento, è stato necessario prevedere un congruo periodo di transizione dopo l'entrata in vigore del medesimo, durante il quale i DPI conformi alla direttiva 89/686/CEE potranno ancora essere immessi sul mercato.

In particolare:
- il Regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione in GUUE,
- si applica a decorrere dal 21 aprile 2018 (è a decorrere da questa data che è abrogata la Direttiva 89/686/CEE),
- ma gli articoli da 20 a 36 e l'articolo 44 si applicano a decorrere dal 21 ottobre 2016;
- e l'articolo 45, paragrafo 1, si applica a decorrere dal 21 marzo 2018.

Dalle indicazioni dei 'Considerando' inseriti nel testo si legge che l'esperienza acquisita nell'applicazione della direttiva 89/686/CEE aveva evidenziato carenze e incongruenze nella copertura dei prodotti e nelle procedure di valutazione della conformità, pertanto è stato necessario rivedere e migliorare alcuni aspetti.

In particolare, i requisiti essenziali di salute e di sicurezza e le procedure di valutazione della conformità dovendo essere identici in tutti gli Stati membri, avevano bisogno di un Regolamento, che è lo strumento giuridico adeguato per imporre norme chiare e dettagliate, che non lascino spazio a differenze di recepimento da parte degli Stati membri.

L'obiettivo, quindi, del regolamento è quello di assicurare che i DPI sul mercato soddisfino i requisiti indispensabili per un livello elevato di protezione della salute e della sicurezza degli utilizzatori, garantendo nel contempo il funzionamento del mercato interno.
Va evidenziato che il regolamento 2016/425/UE disciplina i DPI che sono nuovi sul mercato dell'Unione al momento di tale immissione sul mercato, e cioè i DPI nuovi di un fabbricante stabilito nell'Unione, oppure i DPI (nuovi o usati) importati da un paese terzo.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?