La bozza del decreto interministeriale (Giustizia, Infrastrutture e Trasporti), che stabilisce il corrispettivo da porre a base di gara per l'affidamento di contratti di servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria, poteva giungere al traguardo nei tempi originariamente previsti dall'ex Governo Monti.

Servizi di progettazione decreto parametri e corrispettiviOra possiamo limitarci a prevederne l'approvazione con le eventuali dovute correzioni, visto che con l'abolizione delle tariffe professionali (giusto decreto Liberalizzazioni) le stazioni appaltanti non avevano più un riferimento per i corrispettivi da porre nelle gare di progettazione.

In pratica i tmpi per l'approvazione finale non saranno brevi, dato che la bozza dovrà passare ancora dall'Autorità di vigilanza sui Contratti Pubblici e dal Consiglio di Stato.

Corrispettivi a base di gara

Con il presente decreto, se sarà mai approvato, un principio potrà essere ormai definitivamente acclarato: la retribuzione dei professionisti è composta da compenso, spese e oneri accessori sostenuti per lo svolgimento dell’incarico.

La bozza di decreto, infatti, all'art.1 stabilisce che: "Il corrispettivo da porre a base di gara per l'affidamento di contratti di servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria e per le altre attività previste dal Codice Appalti parte II, titolo I, capo IV (D.Lgs. 12.4.2006 n. 163) è composto da compenso, spese e oneri accessori".

Compenso e parametri relativi

Per la determinazione del compenso si dovrà applicare la sommatoria di quattro parametri: il costo delle singole categorie componenti l’opera, la complessità della prestazione, la specificità della progettazione (che varia a seconda che si tratti di edilizia, strutture, impianti, viabilità, idraulica o sistemi tecnologici) e un parametro base applicato al costo delle singole categorie componenti l'opera.

Va evidenziato che è sato modificato il parametro di complessità della prestazione: secondo l'ultima bozza la complessità avrà un valore fisso e non derogabile.
Rispetto a quanto stabilito nel decreto sulla liquidazione giudiziale dei compensi, infatti, viene sancito che la discrezionalità è prevista mediante quozienti fissi e non derogabili in base alla tipologia di opera (è cancellata la variazione discrezionale del 60% del compenso).

Spese e oneri accessori

L'importo delle spese e degli oneri accessori è determinato forfettariamente in una percentuale del compenso pari al 25% per gli importi delle opere fino a 1 milione di euro e pari al 10% per l'importo delle opere pari o superiore a 25 milioni di euro.
(L'altro Dm, all'opposto, escludeva esplicitamente le spese sin dall'articolo iniziale).

Classificazione delle prestazioni

Il testo el provvedimento, che ha una struttura analoga a quella del Decreto 20 luglio 2012. n. 140 relativo ai parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale, ha fissato che la classificazione delle prestazioni professionali relative ai servizi di progettazione, tenuto conto della categoria d'opera e del grado di complessità, è determinata in una tavola allegata al provvedimento (Tav. Z-1).
All'interno della stessa categoria sono qualificanti le destinazioni funzionali delle opere con grado di complessità uguale o maggiore a quello a base di gara.

Altre prestazioni

L'ar.5 del decreto, infine,  stabilisce che il compenso per rilievi plano altimetrici e rilievi dei manufatti, le relative restituzioni grafiche, per prestazioni di consulenza, analisi accertamento, se non determinabile analogicamente, è liquidato tenendo particolare conto dell'impegno del professionista e dell'importanza della prestazione, nonché del tempo impiegato, con riferimento ai seguenti valori:
- professionista incaricato euro/ora (75,00);
- aiuto iscritto euro/ora (50,00);
- aiuto di concetto euro/ora (37,00).
(Ritornano quindi le vacazioni, un altro punto importante, che il primo decreto parametri escludeva totalmente).

Ing. Enzo Ritto
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?