Molte critiche continuano ad essere indirizzate verso il Governo contro il nuovo "Ddl Semplificazioni" a causa della prevista eliminazione del silenzio-rifiuto in riferimento specialmente agli inevitabili rischi per le zone vincolate.

Semplificazioni e silenzio assensoIl Consiglio dei Ministri, infatti, approvando il nuovo disegno di legge, ha suscitato proteste e perplessità circa la norma che dispone il silenzio–assenso delle amministrazioni per i permessi a costruire anche in caso di vincoli ambientali e paesaggistici.

E mentre il Garante della Privacy, Antonello Soro, dichiara addirittura di intervento legislativo "in contrasto con la normativa europea" anche gli imprenditori del settore edile -non soddisfatti- si dichiarano delusi pechè si prevedono tempi lunghi per l'approvazione definitiva del decreto legge.

Intanto, in una nota ufficiale del Ministero dell'Ambiente, relativamente alle interpretazioni che sono state date su una norma del nuovo "Ddl Semplificazioni", e precisamente quella sull’abolizione del silenzio-rifiuto dell’amministrazione in materia edilizia, il ministro Corrado Clini ha dichiarato:

"In quella norma non c’è nessun condono, nessuno sconto, nessun attacco all’ambiente, nessuna porta aperta alla speculazione sui territori protetti e di pregio. Il governo ha confermato un principio del diritto e ha risolto una distorsione.
Perché un cittadino che fa una domanda a un'amministrazione pubblica ha il diritto di avere una risposta, positiva o negativa che sia.
Se si chiede un intervento vietato dalle norme vigenti quella domanda non va ignorata o messa in un cassetto, ma va rifiutata esplicitamente ed in tempi ragionevolmente brevi.
Il silenzio-rifiuto al contrario de-responsabilizza l'amministrazione pubblica e consente di non rispondere alle domande dei cittadini.
E l’inerzia delle amministrazioni è stata troppo spesso un alibi per l’abusivismo".

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?