L’OICE, l’Associazione delle società di ingegneria e di architettura aderente a Confindustria, ha commentato positivamente l’approvazione, da parte della Camera, del 'disegno di legge delega appalti pubblici' per la trasparenza di un mercato sempre più concorrenziale.

Per il Presidente dell'Associazione, Ing. Patrizia Lotti: "E’ stato portato a termine un approfondito e serio lavoro di cui siamo particolarmente soddisfatti perché vengono accolti alcuni dei punti che storicamente sono stati portati avanti dall’OICE, primo fra tutti quello della valorizzazione della progettazione e della centralità del progetto, ai quali si accompagna una nuova definizione del ruolo e delle funzioni delle stazioni appaltanti mirate sulle fase di programmazione e controllo".

Per l’OICE molto positive anche le norme sul rafforzamento dell’ANAC: "Abbiamo da subito chiesto che gli atti dell'Autorità fossero più vincolanti e che l'ANAC potesse rendere più omogenei i comportamenti delle stazioni appaltanti con atti vincolanti che possano rendere più equilibrato il rapporto con il committente pubblico e più omogenei gli atti di gara... Adesso è importante calare i criteri di delega in norme chiare, semplici ed efficaci e che alle norme segua poi un altrettanto efficace azione di controllo sull’esecuzione dei contratti".

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?