In occasione della campagna di crowdfunding “Innesto Creativo” la Fondazione Michelucci organizza una visita guidata alla Chiesa di San Giovanni Battista “dell’Autostrada”, sabato 11 febbraio 2017.
I fondi raccolti serviranno a contribuire all’apertura del giardino di Villa Il Roseto, sede della Fondazione per trasformarlo in uno spazio di cultura, arte e condivisione per la città.

Consacrata il 5 aprile 1964 e dedicata al ricordo per i caduti per la costruzione dell’Autostrada del Sole, la Chiesa di San Giovanni Battista è stata riconosciuta fin da subito come tra le più innovative nel panorama architettonico italiano ed internazionale, rappresentativa di un punto di maturazione e di svolta nel percorso progettuale di Michelucci.

Sono previsti due turni di visite della durata di un’ora ciascuno, alle ore 10:00 e 11:30. Sono visite aperte al pubblico fino ad esaurimento posti, ma è obbligatoria la prenotazione entro giovedì 9 febbraio 2017 telefonando al numero +39 055 597149 (lun-ven dalle 9:00 alle 13:00) o scrivendo una e-mail all’indirizzo amici@michelucci.it, specificando il turno orario desiderato.

Il contributo per la visita guidata è di 10 Euro e i fondi raccolti serviranno a contribuire all’apertura del giardino di Villa Il Roseto. In omaggio a tutti i partecipanti sarà consegnata la scheda descrittiva dell’opera.

Come arrivare

Chiesa di San Giovanni Battista, Limite (Campi Bisenzio), nodo Firenze Nord A1 – Autostrada del Sole
Per raggiungere la Chiesa seguire le indicazioni per l’area di servizio Firenze Nord – Autostrada del Sole A1.
Una volta giunti nell’area di servizio è possibile parcheggiare e raggiungere la chiesa tramite il percorso pedonale dedicato.
Si consiglia di arrivare almeno 15 minuti prima della visita.

Giovanni Michelucci

L'architetto Giovanni Michelucci, grande protagonista della storia e del dibattito dell’architettura italiana del ventesimo secolo, ha segnato le prime esperienze del moderno con la stazione ferroviaria di Firenze (1932), passando per il grande momento di ripensamento disciplinare con i progetti per la ricostruzione di Firenze del secondo dopoguerra, rinnovandosi ancora con il ciclo delle architetture religiose degli anni sessanta e settanta culminato con la Chiesa dell’Autostrada, sino alla straordinaria vitalità degli ultimi progetti, quali il Giardino degli Incontri al carcere di Sollicciano a Firenze e il complesso teatrale per la città di Olbia.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?