Il progetto dell'architetto Lorenzo Pignatti Morano, vincitore del concorso di architettura indetto dal Comune di Roma, la ridisegna valorizzandone soprattutto la funzione di aggregazione sociale.

Secondo la giuria presieduta da Cino Zucchi, docente al Politecnico di Milano, la nuova piazza elaborata nel progetto, primo dei 76 progetti in concorso, "risolve in maniera convincente gli obiettivi individuati nel bando tra i quali quello di renderla un'area destinata a una maggiore pedonalizzazione e fruibilità da parte della popolazione, in particolare anziani e bambini, del quartiere".

La piazza è disegnata in maniera unitaria, nella memoria del suo statuto storico di grande slargo alberato ai confini della città, adagiata ai piedi del Gianicolo,che segna il limite del quartiere.

Al'interno di una sistemazione che ne enfatizza la topografia in pendenza, sono creati spazi dai caratteri specifici che trasformano le attuali presenze (il mercato, il grande platano, il protiro e il cortile di S.Cosimato, le vie che vi convergono) in altrettante risorse e occasioni di socialità da parte di diversi pubblici e in diverse ore del giorno.

Progetto vincitore:
Lorenzo Pignatti Morano (capogruppo)
Federica Ottone
Cristiano Luchetti
collaboratori:
Esther Cheung
Lavinia di Giura
Cristiana Imperiali
Elsa Lam
Nicoletta Schirru

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?