Panorama di Gabicce Mare

Il Comune di Gabicce Mare (PS) aveva indetto, l'estate scorsa, un concorso per la riqualificazione e valorizzazione del waterfront di Gabicce Mare: "Trame urbane della città del mare".

Lo scorso Aprile, l’Amministrazione Comunale invitava la cittadinanza a partecipare alla presentazione dell’esito dell’ultima fase del Concorso dopo l'arrivo di 59 progetti, 57 dei quali ammessi, e 5 arrivati in fase finale.

Due di questi progetti sono stati dichiarati vincitori ex aequo per il rinnovamento urbanistico, con valenza turistica ed economica, della città:

- "Nuovo DNA di Gabicce Mare", progetto dello studio o2a (Luca Orioli e Debora Venturi, con Luca Grandi, Barbara Padovani, Federico Ricci) è stato scelto "per la definizione del sistema modulare e aperto che consente di inserire sia costruzioni leggere (le attrezzature balneari) sia il verde, ampliando la fascia del lungomare basso, riqualificando e ampliando la passeggiata alta. Questo Masterplan ha approfondito in maniera chiara e dettagliata le soluzioni del sistema aggregativo del lungomare basso, sviluppando analiticamente i sistemi tecnologici e del verde, dimostrandone la facilità attuativa, anche per fasi successive".
Il progetto, pur concretizzandosi matericamente lungo il waterfront, coinvolge direttamente tutta la fascia urbana, che corre parallelamente al litorale e prevede un nuovo lungomare ampliato che comprende un’area sport, un’area famiglie e un’area natura.

"Nuovo DNA di Gabicce Mare"
"Fare Città"

- "Fare Città", progetto del gruppo di Concetta Sangrigoli di Parigi (con Marco Voltini e Claudia Zanda), è stato scelto "per la chiarezza compositiva con cui la proposta ridefinisce luoghi e funzioni nei diversi ambiti; per l’interessante e suggestiva soluzione della sezione rialzata sul lungomare basso e per il tentativo di relazionare questi spazi con il tessuto urbano retrostante. Questo Masterplan offre soluzioni di significativa qualità architettonica e compositiva al tema dell’integrazione tra le diverse parti del sistema urbano e paesaggistico della città del mare".

Il progetto prevede tra le altre cose, un piccolo cinema e alcuni spazi di lavoro o di coworking da destinare a giovani professionisti o piccole imprese.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?