Il ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli ha annunciato la partenza di Cultura Futuro Urbano, il piano per rigenerare territori in difficoltà, diversificando e potenziando le opportunità per accedere ad attività culturali e creative.

E’ lo scopo di rigenerare le periferie attraverso progetti culturali nelle scuole e nelle biblioteche, grazie ad uno stanziamento di 25 milioni di euro fino al 2021. E’ quanto prevede il piano Cultura Futuro Urbano.

In linea con gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 e quelli dell’Agenda urbana europea il Mibac ha deciso di promuovere la cultura come fattore abilitante dello sviluppo sostenibile.

Il piano può contare sullo stanziamento, fino al 2021, per incrementare, innovare e migliorare servizi e funzioni culturali nelle scuole e nelle biblioteche dei quartieri periferici, anche recuperando opere pubbliche rimaste incompiute.

“I progetti che verranno realizzati con questo piano, ha detto Bonisoli, contribuiranno a costruire, attraverso la cultura, opportunità per il miglioramento sociale ed economico dei territori più fragili”.

Su tutto il territorio nazionale saranno oltre 100 i progetti finanziati. I primi bandi saranno pubblicati a marzo e saranno rivolti ad Enti pubblici, privati e terzo settore per selezionare i progetti che si distinguono per originalità e qualità delle proposte culturali.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?