Riapre il Castello di LancianoIl 24 settembre 2005 verrà riaperto al pubblico, dopo importanti restauri, il Castello di Lanciano nel territorio del Comune di Castelraimondo (MC).

Il castello, assegnato per volontà testamentaria agli Arcivescovi pro tempore di Camerino dalla principessa Maria Sofia Giustiniani Bandini (+1977), consorte del noto diplomatico conte Manfredi Gravina di Ramacca, realizza una stupefacente "dimora-museo".

L'edificio fu edificato nel 1488 da Giovanna Malatesta da Varano (+1511) - figlia di Sigismondo Signore di Rimini e consorte di Giulio Cesare da Varano Signore di Camerino - su una fortificazione medievale e ridefinito nella seconda metà del ‘700 dal grande architetto camerte Giovanni Antinori (+1792), operante a Lisbona, Roma e in Toscana.

La dimora è unica nel suo genere per le decorazioni, gli arredi, la ricca collezione di quadri, per il vissuto ad essa impresso dalla famiglia Bandini e in particolare dall’ultima titolare, di grandi doti spirituali e culturali.

I restauri filologicamente scrupolosi non hanno mutato l’identità storica, estetica ed emozionale del luogo, mentre sagaci ritocchi nell’allestimento, curato dallo Studio Salmoni Architetti di Ancona, hanno valorizzato pezzi particolari ed esaltato le atmosfere.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?