"Una sentinella chiamata a vegliare sulla sicurezza del porto". Così Renzo Piano ha definito la nuova "Torre Piloti" del porto di Genova durante la conferenza stampa di presentazione del progetto donato dall'architetto genovese alla comunità portuale.

L'architetto Piano ha parlato del grande valore simbolico del progetto, della costante attenzione alla sicurezza in tutte le fasi, come dovere etico morale dopo la tragedia del 2013 quando, la notte del 7 maggio, la nave Jolly Nero urtò la vecchia torre costruita al molo Giano provocandone il crollo con la morte di 9 persone.

La torre metallica sarà posizionata sull'estremità di levante del porto, in corrispondenza della nuova Darsena: sarà alta 60 metri, costruita in acciaio, con due ascensori che porteranno dallo spazio a terra (circa 2000 mq, dedicati ad uffici ed alloggi) fino alla sala di controllo, sulla cui sommità saranno installati alcuni pannelli fotovoltaici.

"È anche una specie di custode della città - ha concluso Piano - anche se naturalmente il campo visivo spazierà a 360 gradi. Poi gli ascensori, che assomigliano a due piccole navicelle, rappresentano bene questa creatura che vive e non è abbandonata lì".

Riguardo ai tempi, si lavorerà subito al progetto esecutivo in modo da poter procedere con gara all'inizio del prossimo anno e di avviare i lavori a fine 2016 per vedere la nuova torre piloti realizzata nel corso del 2017.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?