Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, alla firma del 'Patto Abruzzo' ha sottolineato che l’accordo "piace molto, perché ci sono 77 progetti concreti. D'Alfonso ha utilizzato la sua tecnica da sindaco, insieme ai tanti sindaci. I progetti sono cantierabili e verificabili e quindi è un fatto molto positivo”.

Si tratta del patto di programmazione che garantisce all'Abruzzo un piano di investimento di un miliardo e mezzo entro il 2020.

Il presidente della Regione, Luciano D'Alfonso, ha spiegato l’aver messo in campo 77 interventi e tra quelli citati, la banda larga, le piste ciclabili e Abruzzo regione della vista.

"E' il piano dei diritti delle ambizioni delle aspettative dell'Abruzzo - ha detto D'Alfonso. Adesso spetta a noi appaltare controllare eseguire realizzare inaugurare controllare e emettere in esercizio e poi fare in modo che abbia manutenzione. Ce la faremo, certo che sì".

"Aumenterà la modernizzazione di questa regione, - ha affermato D’Alfonso – la capacità di funzionare sul piano della velocità delle strade, della ferrovia e dei porti. Ce la faremo, anzi, mi candido per consumare anche i soldi di quelle Regioni che non riusciranno - continua D'Alfonso - Abbiamo messo in campo interventi che meriterebbero la santificazione: su tutti la diga di Chiauci, da 40 anni in attesa di completamento, e poi, la banda larga, le piste ciclabili e Abruzzo regione della vista, 18 milioni per i dottorati di ricerca, 140 milioni di euro per i depuratori e tra le priorità c'è anche l'ex manicomio di Teramo.
35 milioni di euro per fare in modo che diventi un attrattore culturale per ospitare la formazione di nuove professioni grazie a una dinamica università di Teramo che su questo accetta e rilancia sempre le sfide. Così come per lo Zooprofilattico, 190 milioni di euro per la Fondo Valle Sangro e 85 per il quarto lotto della Teramo Mare.
Ancora, velocizzazione del collegamento ferroviario L'Aquila-Pescara, prima fase del progetto di velocizzazione linea ferroviaria Pescara-Roma: raddoppio della tratta Chieti Pescara; collegamento tra porto di Vasto, rete ferroviaria nazionale e retrostante zona industriale; completamento infrastrutture al servizio del porto di Ortona e molto altro".

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?