Come si fa a eliminare il Radon nei piani interrati?
Geom. edilprotect srl Massimo MinervaGeom. edilprotect srl Massimo Minerva
Ho capito che devo ventilare molto
aggiungi commento
5 risposte
Con un impianto di VMC
Mauro Sturaro

Mauro Sturaro

Geom. edilprotect srl Massimo MinervaGeom. edilprotect srl Massimo Minerva
O.K.
aggiungi commento

Ventilazione forzata ma anche naturale, laddove possibile
Ing. raffaele falcone

Ing. raffaele falcone

Geom. edilprotect srl Massimo MinervaGeom. edilprotect srl Massimo Minerva
O.K.
aggiungi commento

in alternativa ai sistemi attivi di ricambio d'aria e gas radon tradizionalmente proposti, si può intervenire con un sistema passivo. Il medesimo si concretizza in un rivestimento a tenuta stagna, delle pareti e dei pavimenti. Se i locali devono essere destinati ad abitazione è possibile integrare anche con isolamenti termici specifici per garantire ambienti senza umidità, sicuri e confortevolmente eccezionali !!!
I lavori eseguiti da ormai 30 anni ci danno il conforto e la sicurezza di quanto sosteniamo, verificati anche contro il radon e,volendo, anche in assenza ricambi d'aria.
Geom. edilprotect srl Massimo Minerva

Utente anonimo

aggiungi commento

L'intervento più sicuro consiste nella depressurizzazione del terreno, o del vespaio, o di un eventuale vuoto tecnico sotto la costruzione.
In questo modo infatti si evita l'ingresso del gas attraverso crepe, anche non visibili, o imperfetta chiusura degli attraversamenti degli impianti.
La ventilazione degli ambienti interrati riduce, ma non può eliminare, la concentrazione del radon già penetrato.
La protezione con rivestimenti a "tenuta stagna" deve essere realizzata con fogli impermeabili al gas, non all'acqua, che però sono impermeabili anche al vapore acqueo, che è prodotto principalmente dalle persone all'interno degli ambienti abitati, quindi può essere contenuto solo evacuandolo naturalmente verso l'esterno, ma non può migrare se le superfici confinanti con l'esterno vengono rivestite con fogli impermeabili al radon. In questo caso l'ambiente deve essere aerato meccanicamente con sistemi ventilanti di potenza maggiore di quelli necessari a mettere in depressione il terreno.
La coibentazione è pericolosa, in quanto è estremamente permeabile al radon, quindi può contribuire a diffonderlo in ambienti contigui se non è confinata. In questo caso però incrementa i ponti termici
Ing. Domenico Salimbeni

Ing. Domenico Salimbeni

Ing. Domenico SalimbeniUtente anonimo
c'è la possibilità di effettuare isolamenti a tenuta stagna al gas e al vapore (acqua compresa) evitando l'ingresso del gas dall'esterno e evitando al contempo i fenomeni di condensazione interna, mantenendo le superfici calde, al riparo da ponti termici e condense interstiziali. In più, con uno strato superficiale di compensazione igrometrica ( assorbimento fino al 90% del proprio peso di acqua pari a 9 kg/mq!!!! ), che non sostituisce i necessari ricambi d'aria ma ne riducono la necessità, soprattutto durante l'utilizzo dei locali da parte delle persone, regalando all'ambiente un comfort eccezionale, mantenendo standard di sicurezza abitativa totali con una resa termica immediata e decisamente performante perchè realizzati con materiali antincendio che non bruciano, non producono gas,non marciscono, non vengono attaccati da insetti o roditori vari ecc . Vedi le strutture da risanamento "Rialto completo" e "Redil M completo" di artes risanamenti.
Nei piani interrati il vapore non può evacuare dai muri perimetrali esterni in quanto il terreno con cui sono in contatto è già saturo di acqua e vapore, quindi di solito si ha una sorta di permeazione -allagamento dal terreno con vapore 100% all'ambiente che si vorrebbe con valori pari al 50-60% di umidità relativa.
aggiungi commento

Ho capito che devo arieggiare molto
aggiungi commento

La tua risposta
Grazie per il tuo contributo nel rispondere su Edilia2000!
  • Assicurati di rispondere alla domanda. Fornisci dettagli e condividi le tue conoscenze.
  • Attieniti a fatti, dati ed esperienze personali.
Ma evita di...
  • Chiedere aiuto, chiarimenti o commentare altre risposte.
  • Fare dichiarazioni basate su opinioni.
  • Vietato pubblicare indirizzi internet, email o numeri telefonici.
Inserire il nome dell'attività solo se si è titolare o responsabile di tale attività
Cerca un prodotto per nome o tipologia
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?