Dopo il successo delle scorse edizioni del concorso video Riprenditi la città, Riprendi la luce, AIDI (Associazione Italiana di Illuminazione) lancia la IV edizione.
Un’iniziativa che si propone di divulgare la “cultura della luce”, partendo proprio dai giovani, per stimolare in loro l’importanza che questo elemento riveste nella loro vita quotidiana e per conoscere e capire come i giovani, proprio attraverso la luce, interagiscono con la città dove vivono, studiano o lavorano.

Anche in questa edizione i protagonisti sono i giovani, la luce e la città. Il video lo strumento per raccontarli: un breve filmato di 60 secondi che potrà essere girato con qualsiasi dispositivo mobile quale tablet, smartphone, videocamera, macchina fotografica, etc…
Le città diventano il palcoscenico delle riprese video, dei racconti, i fondali illuminati, le scenografie colorate attraverso cui i giovani potranno narrare le loro storie, le loro piazze, i loro punti di ritrovo, di svago, d’incontro, di lavoro.

Uno sguardo giovane che attraverso tanti 60 secondi di altri sguardi, potrà restituirci non solo il valore della luce nella nostra quotidianità, ma costruire un nuovo e più attuale “palinsesto” dei loro sogni e speranze, dell’immagine delle nostre città e, soprattutto, di quello che i loro occhi guardano e ci comunicano.

In questa nuova edizione su un unico tema LUCE E LUOGHI potranno partecipare i giovani under 18, i giovani under 30 e i giovani lighting designer under 35, al fine di poter confrontare i lavori e l’approccio differente delle tre categorie di giovani per avere un palinsesto narrativo ancora ricco e interessante. In particolare per i giovani lighting designer il concorso vuole essere un’opportunità per far conoscere il loro lavoro accrescendone la visibilità.

Tema e Categorie

Il tema del concorso è LUCE e LUOGHI dove per luoghi si intendono gli ambienti sia interni che esterni. I video dovranno raccontare la percezione della luce nei luoghi delle città e il suo ruolo di valorizzazione degli spazi urbani e di aggregazione sociale.

Nel nuovo format sono previste tre categorie: i giovanissimi under 18, i giovani under 30 e i giovani lighting designer under 35. Tutti e tre i target dovranno confrontarsi su un unico tema: LUCE e LUOGHI e lo strumento da utilizzare sarà sempre un video di 60 secondi.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?