Cosa si ottiene mettendo insieme un gruppo di architetti, l’opera di un riconosciuto maestro come Renzo Piano e un’azienda capace di pensare fuori dagli schemi?

Quando gli architetti incontrano un maestroSemplice, si ottiene un evento di successo. Anzi, due: tali infatti si sono rivelate le giornate di approfondimento sui rivestimenti in zinco-titanio zintek organizzate da Zintek Srl presso il quartiere Le Albere di Trento.

Riservati agli architetti degli ordini professionali di diverse province d’Italia, gli appuntamenti del 5 e del 12 aprile hanno visto la partecipazione di oltre 120 progettisti, che hanno potuto assistere a una presentazione dettagliata di una delle creazioni più recenti di Renzo Piano, e ammirarla poi in prima persona con una visita al cantiere.

Il quartiere Le Albere nasce dalla riqualificazione dell’area industriale ex Michelin, che viene restituita alla collettività come luogo a misura d’uomo e delle sue esigenze, segnando un nuovo standard per la qualità della vita.
Quale general contractor per la realizzazione delle coperture di tutto il complesso, Zintek Srl ha seguito con dedizione assoluta ogni fase della lavorazione, raccogliendo - e vincendo - le molte sfide costruttive portate dal disegno progettuale del Renzo Piano Building Workshop, costruito su linee originali e rigorosa modularità.

L’importante bagaglio di esperienza acquisito si è così sommato a quello raccolto da Zintek Srl nei suoi dieci anni di attività, e poiché la condivisione delle conoscenze fa parte del DNA dell’azienda, l’idea di organizzare degli eventi ad hoc è stata spontanea.

Nel corso delle giornate presso il quartiere Le Albere, i partecipanti hanno potuto scoprire tutti i particolari relativi all’opera, dalla visione progettuale alla realizzazione, con focus sulle coperture.
Grazie all’intervento di autorevoli relatori, quali i professori Marco Imperadori e Gabriele Masera del Politecnico di Milano, e il professor Antonio Frattari dell’Università di Trento, sono stati approfonditi i temi delle applicazioni dello zinco-titanio zintek, con un’analisi analizzata dettagliata della stratigrafia impiegata per le coperture dei diversi edifici e un approfondimento sul tema sempre più attuale delle certificazioni energetiche.

La visita guidata al cantiere ha poi permesso ai partecipanti di unire la teoria alla pratica, portandoli a toccare (quasi) con mano il risultato di una progettazione lunga e complessa, ma indubbiamente riuscita.
È stato possibile visitare anche gli interni degli edifici, scoprendo come gli appartamenti, gli uffici e gli spazi commerciali in vendita riprendano anche nella composizione degli spazi e negli arredi lo stesso ideale di eleganza contemporanea che contraddistingue gli esterni.

Eccezionalmente si sono poi aperte ai partecipanti le porte del MUSE, il Museo tridentino di storia naturale, che con le sue forme decisamente ardite, gli spazi a diverse altezze e il profilo frastagliato che ricorda quello delle montagne circostanti, è uno straordinario esempio di come l’architettura possa integrarsi organicamente nel paesaggio urbano.

L’entusiasmo con il quale i professionisti invitati hanno aderito all’iniziativa, e soprattutto le molte parole di elogio raccolte, danno la misura di quanto il mondo dell’architettura di oggi abbia bisogno di occasioni come quelle organizzate da Zintek, e di come la circolazione delle idee e lo scambio di esperienze non possano che portare a un arricchimento tanto dei singoli quanto dell’intera filiera della progettazione.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?