Il presidente della Regione Vendola, e la vicepresidente e assessore all'Assetto del territorio, Angela Barbanente, presentano oggi (in conferenza stampa) il Nuovo Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR) approvato in Giunta il 2 agosto scorso.

E' la prima Regione che adotta un Piano adeguato al Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio in attuazione dell’atto di intesa interistituzionale fra Ministero per i Beni e le Attività culturali e la Regione per l’elaborazione congiunta del Piano.

Come esplicitato da una nota regionale "questo lavoro di copianificazione è stato essenziale per perimetrare tutti i vincoli sulla carta tecnica regionale, nell'ambito del Sistema Informativo Territoriale Regionale, e riempirli di obiettivi di qualità e disposizioni normative, restituendo certezza del diritto e trasparenza al sistema regionale delle tutele".

"Il Piano comprende cinque progetti territoriali per il paesaggio della regione, la cui finalità essenziale è elevare la qualità paesaggistica dell’intero territorio attraverso politiche attive di tutela e riqualificazione in cinque campi che rivestono primaria importanza anche per le interconnessioni che li legano ad altre politiche regionali sui temi dell’ambiente, dell’agricoltura, del turismo, del commercio, dell’industria e dell’artigianato."

pannelli fotovoltaici su suoli agricoli

Questi cinque progetti sono:
- la Rete Ecologica Regionale,
- il Sistema infrastrutturale per la mobilità dolce,
- il Patto città-campagna,
- la Valorizzazione e riqualificazione integrata dei paesaggi costieri,
- i Sistemi territoriali per la fruizione dei beni culturali e paesaggistici.

Finalmente le varie Commissioni Comunali del Paesaggio dovranno attenersi a indicazioni regionali più precise e vincolanti, anche se si potranno seguire solo come suggerimenti operativi i vari articoli delle stesse Linee Guida regionali, poiché esse consistono in "raccomandazioni sviluppate per orientare la redazione di strumenti di pianificazione e programmazione e di interventi in settori che richiedono un quadro di riferimento unitario di indirizzi e criteri".

L'Assessore Angela Barbanente ha anche dichiarato che questo Piano sarà molto utile per la Puglia, per il suo sviluppo sostenibile e per la "tutela e valorizzazione degli straordinari paesaggi pugliesi".

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?