Sono aperte le iscrizioni alla terza edizione del Master di primo livello in Housing Sociale e Collaborativo che partirà a marzo 2014.
Un Master organizzato da POLI.design e supportato dalla Scuola del Design con la collaborazione della Scuola di Architettura Civile, della Scuola di Architettura e Società e della Scuola di Ingegneria Edile - Architettura del Politecnico di Milano.

Nel momento storico attuale, caratterizzato da una sensibile trasformazione antropologica, da ingenti movimenti migratori, dalla crescita dell’inurbamento di fasce deboli della popolazione e dalla ridefinizione delle figure sociali che abitano la città, l’housing sociale e collaborativo può costituire una delle soluzioni dell’abitare contemporaneo per fasce di popolazione di ogni ordine sociale.

Permettendo di creare complessi abitativi con un valore aggiunto legato all’integrazione degli inquilini, l’housing sociale e collaborativo definisce interventi che comprendono l’offerta di alloggi, servizi, azioni e strumenti rivolti a chi non riesce a soddisfare sul mercato il proprio bisogno abitativo, per l’assenza di un’offerta adeguata o per ragioni economiche.
Pratica consolidata nel nord Europa, in particolar modo nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, nei Paesi Scandinavi, in Francia, Germania e Austria, l’housing sociale e collaborativo si sta diffondendo da alcuni anni anche in Italia grazie ad una serie di politiche e azioni specifiche, tra le quali l’attuazione del SIF (Sistema integrato dei fondi immobiliari per l’housing sociale) un fondo d’investimento nazionale gestito da Cassa Depositi e Prestiti che attraverso l’attivazione di fondi regionali, finanzia progetti locali.

In questa direzione va anche il Piano di Governo del Territorio approvato dal Comune di Milano nel novembre 2012 che mette a punto meccanismi di incentivazione alla realizzazione di residenzialità sociale e di interventi di co-housing.
Un’opportunità, quella dell’housing sociale e collaborativo, che coinvolge anche il sistema delle cooperative di abitanti, oggi impegnate in un processo importante di riorganizzazione, d’innovazione e di rilancio del proprio modello.

Per gestire lo sviluppo di un progetto di housing sociale e collaborativo è necessario possedere quindi competenze multidisciplinari che spaziano dall’architettura, al design dei servizi, alla finanza, e avere una visione sistemica dell’abitare non solo legata agli aspetti materiali del progetto ma anche al modo con cui si organizza la comunità e come questa si
autosostiene nel tempo.

Proprio per rispondere a questa esigenza è nato il Master in housing sociale e collaborativo. Un percorso formativo specialistico ed innovativo rivolto a formare figure professionali in grado di operare in modo sistemico nel processo progettuale dell’housing attraverso competenze di design dei servizi e architettura, scienze sociali, management e finanza creando una convergenza di metodi e strumenti.
Il Master è progettato per sistematizzare le conoscenze di operatori provenienti dai differenti comparti del sistema dell’housing sociale e collaborativo: esperti di urbanistica e architettura, progettisti e costruttori, responsabili di cooperative, operatori nel campo della finanza e gestione del risparmio, esperti nel campo delle politiche sociali e nelle pratiche d’integrazione, promotori di interventi di co-housing ed operatori immobiliari.

Per informazioni
Ufficio Coordinamento Formazione
POLI.design Consorzio del Politecnico di Milano
via Durando 38/A - V Piano - 20158 Milano
tel. 02.2399.5911; e-mail: formazione@polidesign.net
http://www.polidesign.net/housing

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?