Sono sempre di più le città italiane che scelgono i LED per l’illuminazione pubblica. A guidare le scelte delle amministrazioni comunali e dei gestori degli impianti non c’è solo il risparmio energetico.
Gli impianti di illuminazione a LED rispondono sempre più anche alle esigenze estetiche legate all’arredo urbano.

Creare un ambiente confortevole, che rende vivibili anche dopo il tramonto gli spazi pubblici è una delle richieste fondamentali che oggi si fa a un nuovo progetto di illuminazione urbana, l’altra è aumentare la sicurezza.

I nuovi sistemi di illuminazione a LED rispondono a queste richieste con ottime performance luminose. I nuovi LED illuminano le strade con una maggiore quantità e qualità di luce e rispondono in maniera puntuale alle diverse esigenze dei nuovi percorsi urbani, che oggi sono progettati in modo sempre più differenziato tra traffico automobilistico, percorsi ciclabili e pedonali.

Sulla qualità estetica interviene l’evoluzione del design degli apparecchi di arredo urbano. Le dimensioni contenute delle sorgenti LED generano un design essenziale, forme che rendono visibile l’evoluzione tecnologica verso la Smart City
La Disano Illuminazione ha puntato sul nuovo apparecchio Garda per garantire progetti di luce di alta qualità.
La sua forma è il risultato della ricerca volta a ottimizzare il funzionamento dei Led con la giusta dissipazione del calore e la migliore distribuzione della luce.

Con Garda, le performance delle sorgenti Led sono di altissimo livello con valori di illuminamento che vanno 2440 ai 7330 lumen, temperature di colore di 3000 e 4000K e una resa cromatica CRI 70. La gamma delle diverse potenze con ben cinque tipi di ottica (rotosimmetrica in due versioni, asimmetrica,
ciclabile e stradale) permette di scegliere la soluzione migliore per la massima diffusione della luce o la concentrazione sui diversi percorsi.

I Garda possono montare a bordo diversi sistemi per la modulazione delle emissioni luminose.
Con Garda si può realizzare un progetto di luce ad un alto livello di qualità estetica e ambientale, risparmiando energia. Una strada scelta da un numero sempre più grande di città italiane.

La città di Brescia sceglie i LED e migliora estetica e vivibilità

Garda è stato recentemente impiegato anche a Brescia: la città lombarda dove il gestore, ‘A2A illuminazione pubblica’, sta completando la sostituzione delle
vecchie sorgenti con luci LED.

La città diventa più sicura e vivibile con la nuova illuminazione, che rappresenta anche una scelta ecologica. Il passaggio ai Led infatti diminuisce di oltre il 40% i consumi energetici. Questo significa un risparmio di oltre 1.300 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio), pari alla circolazione annua di più di 1.500 automobili e a più di 2.700 tonnellate di CO2 emesse nell’atmosfera (fonte: sito A2A).

Un dato importante che si accompagna a una particolare attenzione dell’amministrazione comunale per l’estetica, dato il progetto di “ledificazione” di Brescia comprende anche una nuova illuminazione di decine di palazzi e siti monumentali e l’uniformazione dei colori di tutti i pali installati.

Nelle foto alcuni Garda (Disano) installati nei pressi della fermata della metropolitana di via Lamarmora a Brescia.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?