Ha preso il via in questi giorni il progetto Smart Domo Grid che vede venti nuclei familiari vivere per due anni nella propria casa l’esperienza delle reti intelligenti.

Per questi nuclei familiari ha preso infatti il via la fase sperimentale di Smart Domo Grid, il progetto di ricerca e sviluppo su scala reale che vuole saggiare i benefici delle reti elettriche intelligenti e dai programmi per un utilizzo più razionale dell’energia sulle utenze domestiche: contatori elettrici di quinta generazione, impianti fotovoltaici di ultimissima generazione, e elettrodomestici di ultimo grido, una vera e propria domotica avanzata.

Smart Domo Grid, realizzato con i fondi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo economico, ha in A2A Reti Elettriche SpA il soggetto capofila, nel Politecnico di Milano (Dipartimento Energia) e in Whirlpool Europe i propri partner.

Quello di Brescia è uno tra i più completi progetti di evoluzione della rete elettrica realizzato sino a oggi in Italia per le dimensioni e per il numero e la tipologia degli attori in gioco.

Le case di ogni famiglia già in possesso di un impianto fotovoltaico e di connessione internet, sono state dotate di contatori elettronici di ultima generazione, hanno già ricevuto due elettrodomestici intelligenti di ultima generazione (frigorifero e lavastoviglie) e ne riceveranno un terzo (la lavatrice) subito dopo le vacanze estive, e di un tablet per il comando da remoto sul quale gira una App di un sistema di Energy Management per il monitoraggio e la gestione intelligente dei consumi energetici e degli elettrodomestici. La scelta è caduta su questi tre elettrodomestici perché ritenuti più significativi, alla luce dell’utilizzo continuativo che se ne fa.

La realizzazione di una città intelligente in una zona circoscritta, come quella individuata nella periferia bresciana, e per un numero agevolmente controllabile di famiglie vuole testare nella quotidianità l’impatto delle smart grid e delle funzionalità legate ai consumi energetici di cui gli utenti beneficeranno tramite i futuri apparecchi tecnologici delle case.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?