Portoghesi-foto-casearchitetture.it

Giovedì 8 gennaio, alle 20.30 all'Auditorium di Piazza Libertà di Bergamo si aprirà la terza edizione di Space Factor, il corso di architettura promosso dalla GAMeC di Bergamo.

Paolo Portoghesi, protagonista cruciale del contesto architettonico contemporaneo, inaugurerà il corso con una Lectio magistralis aperta al pubblico, dal titolo ‘Costruire per la preghiera’ (ingresso libero fino ad esaurimento posti con prenotazione al 035 270272 – int. 408 / E-mail: servizieducativi@gamec.it).

Questa edizione, dal titolo ‘Fatti da Dio’, vedrà coinvolti nove architetti e due direttori di musei che metteranno a confronto due spazi di culto; lo sguardo si concentrerà su luoghi chiamati a rendere visibile l’idea di trascendenza, con i vincoli legati ai riti e con la necessità di trovare riscontro nell’accoglienza della proposta da parte dei fedeli, a qualsiasi confessione religiosa essi appartengano.

fonte: bergamonews.it

Paolo Portoghesi

Nato a Roma nel 1931, architetto e storico dell'architettura italiano. L'attività di Portoghesi si è svolta parallelamente sui versanti della ricerca storica e della progettazione architettonica, puntando alla reintegrazione della memoria collettiva nella tradizione dell'architettura moderna. Laureatosi nel 1957, ha insegnato Storia della critica (1962-66) all'Università di Roma, dal 1967 al 1977 è stato professore di Storia dell'Architettura presso il Politecnico di Milano, di cui è stato preside dal 1968 al 1976.

Dal 1995 insegna progettazione presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Roma. Ha diretto il settore architettura della Biennale di Venezia (1979-82), di cui è anche stato presidente (1983-93). Ha inoltre fondato e diretto riviste come Controspazio, Eupalino e Materia. Nominato (2002) Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana. Socio nazionale dei Lincei (2000), dal 1977 socio dell'Accademia delle Arti di Firenze.

Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti per l'attività svolta, ricordiamo il premio IN/Arch per la critica storica; la medaglia d'oro della Fondazione Manzù (1971); il premio Reggia di Caserta (1973); il premio Fregene (1981); la laurea honoris causa dell'Università di Losanna (1984); la Legion d'Onore (1985); il premio Campidoglio per la cultura (2005).

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?