Tanti sono i tecnici (architetti, ingegneri, geometri, geologi,...) che si lamentano per la mancanza di attenzione del Governo verso il mercato della progettazione, che continua imperterrito il suo percorso di crisi.

Il quadro negativo, prodotto da una crisi pluriennale che colpisce gravemente il mondo della progettazione, è stato già evidenziato dall’Osservatorio Professione Architetto 2015, la quinta indagine congiunturale sullo stato della professione in Italia, promossa dal Cnappc in collaborazione con il Cresme.
"Una ricerca - si legge nell'ultimo magazine larchitetto - alla quale hanno partecipato oltre 3.400 architetti, operanti in 100 province diverse, collegandosi al sistema di compilazione on line per rispondere al questionario elaborato dal Consiglio nazionale degli Architetti (Cnappc)".

Stiamo perdendo effettivamente il nostro patrimonio culturale e tecnologico, perchè "non essendoci più lavoro ‘vero’ di progettazione, si finisce con l’occuparsi di certificazioni energetiche, pratiche catastali, perizie, questioni burocratico-normative."
Ma evidentemente ai parlamentari, che ci dovrebbero governare con attenzione e lungimiranza, tutto ciò non era argomento da sviluppare con serietà anche nella proposta del Nuovo Codice degli Appalti.

Esaminando il testo in approvazione alle Commissioni, si percepisce che le novità hanno affrontato marginalmente il grande problema della mancanza di 'progettualità' in Italia, perché sono rivolte principalmente al tentativo di risolvere alcune emergenze (abbandono della Legge Obiettivo, ampliamento delle azioni dell'ANAC per il contenimento della corruzione, abbandono del ricorso al criterio del massimo ribasso, ecc.), senza affrontare seriamente la promozione della cosiddetta 'qualità del progetto' promuovendo i concorsi.

Arch. Mara Renova

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?