Fondazione Inarcassa – la Fondazione architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti ad Inarcassa – esprime tutta la sua soddisfazione nell’apprendere che, dopo Toscana, Puglia, Calabria e Sicilia, anche il Lazio si sia dotato di un provvedimento così importante per la tutela del lavoro dei liberi professionisti.

È stata approvata, infatti, dal Consiglio Regionale del Lazio la legge n. 69 in materia di equo compenso e tutela delle prestazioni professionali, proposta dalla consigliera Eleonora Mattia (PD), prima firmataria del testo, insieme a Salvatore La Penna (PD).

“L’adozione della legge sull’equo compenso anche nel Lazio è un importante passo in avanti a tutela del lavoro e della dignità delle libere professioni” ha commentato Egidio Comodo, Presidente di Fondazione Inarcassa, che ha poi aggiunto: “Adesso ci aspettiamo che questo tema abbia la stessa attenzione da parte del governo anche a livello nazionale. L’affermazione del principio dell’equo compenso non è solo uno strumento a difesa dei liberi professionisti ma anche una garanzia di qualità delle opere e dei servizi erogati ai cittadini”.

La necessità di avere una legge in tema di equo compenso a carattere nazionale era già stata sollecitata da Fondazione Inarcassa in occasione dell’incontro tenutosi lo scorso mese a Roma e promosso dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?