Si riporta la presa di posizione del Tribunale ordinario di Vicenza, Ufficio Esecuzioni, che ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’art.161, comma 3 (disposizioni transitorie del Codice di procedura civile), circa i criteri di liquidazione del compenso dell’esperto estimatore.

E’ stata infatti rimessa alla Corte Costituzionale, per una verifica della sua conformità a Costituzione, le previsioni attualmente contenute nel terzo comma dell’art.161 (“Giuramento dell’esperto e dello stimatore”) - così come modificate dalla Legge 132/2015 - in quanto affermano che: “Il compenso dell'esperto o dello stimatore nominato dal giudice o dall'ufficiale giudiziario è calcolato sulla base del prezzo ricavato dalla vendita. Prima della vendita non possono essere liquidati acconti in misura superiore al cinquanta per cento del compenso calcolato sulla base del valore di stima.”

Si tratta di una notizia di grande rilievo per i professionisti interessati, visto che l’intervento legislativo del 2015 ha fortemente ridotto i compensi e dunque le pretese economiche degli esperti nominati dal giudice per la stima degli immobili nelle esecuzioni immobiliari, intervenendo sulla disciplina contenuta nel codice di procedura civile in senso peggiorativo, poiché introduce dei limiti assai penalizzanti, agganciando da un lato il compenso dell’esperto al valore di vendita del bene pignorato (e non più al valore di stima) e, dall’altro, prevedendo che, prima della vendita, non possano essere liquidati all’esperto acconti in misura superiore al 50% del compenso calcolato sul valore di stima.

E questo a parole, dato che nei fatti quasi tutti i giudici si stanno comportando in maniera ancor più cautelativa, liquidando acconti che non superino il 25% del compenso calcolato sul valore di stima.

Viene sollevata quindi (dal Tribunale di Vicenza) eccezione di illegittimità costituzionale della citata disposizione, ritenendola irragionevole (“Non si spiega quindi per quale ragione la liquidazione del bene debba avvenire sulla scorta del valore di vendita finale, quando viene chiesto di effettuare la stima del valore di mercato”), anche perché prende come valore di riferimento un’entità (il valore di vendita) “che tuttavia non pare pronosticabile a priori e dipende da fattori imponderabili da parte dell’esperto”.

Assai interessante, poi, è anche il passaggio del percorso argomentativo seguito dal Tribunale, laddove qualifica espressamente l’obbligazione dell’esperto estimatore – definito “professionista dotato di specifica competenza tecnica” - quale “obbligazione di mezzi e non di risultato”, con risultati ermeneutici che potrebbero essere utilizzati validamente anche in altri casi simili, a favore degli ausiliari tecnici del Giudice (“Appare dunque irragionevole porre a carico dell’esperto l’alea degli eventi che possono incidere sul valore finale dell’aggiudicazione e che non dipendono dalla sua condotta o dalle sue capacità di previsione”).

Ma viene denunciata altresì la violazione dell’art.36 della Costituzione, dato che con tali limitazioni non si rispetterebbe il diritto del lavoratore a ricevere una retribuzione adeguata e proporzionale alla quantità e qualità del lavoro svolto.
La norma quindi non assicurerebbe allo stimatore un ragionevole risultato economico, così come sostiene il Giudice civile vicentino: “Appare infatti equivalente al non compensare adeguatamente il professionista per il lavoro svolto, il rinviare sine die la liquidazione del compenso, in attesa di un evento futuro e incerto quale la vendita dell’immobile pignorato, che potrebbe avvenire dopo diversi anni o addirittura non avvenire mai”.

Per queste e per altre analoghe considerazioni il Tribunale di Vicenza, prima di poter procedere alla liquidazione dell’esperto (in un caso sottoposto alla sua decisione), ha ritenuto di dover rimettere gli atti e copia dell’ordinanza alla Corte Costituzionale.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?