Dal 12 ottobre 2016 è entrato in vigore il nuovo regolamento del SINP, Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione, già previsto sin dall’art. 8 del D. Lgs. 81/2008, che modifica (come novità principale) la comunicazione all'INAIL degli infortuni anche con assenza di un solo giorno.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 226 del 27 settembre 2016 è stato infatti pubblicato il decreto del Ministero del Lavoro (25 maggio 2016, n. 183) che ha dettato le regole tecniche per la realizzazione e il funzionamento del Sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro (SINP), con le regole per il trattamento dei dati ivi raccolti.

Il SINP ha la finalità di fornire dati utili per orientare, programmare, pianificare e valutare l’efficacia della attività di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali, relativamente ai lavoratori iscritti e non iscritti agli enti assicurativi pubblici, e per indirizzare le attività di vigilanza, attraverso l’utilizzo integrato delle informazioni disponibili negli attuali sistemi informativi.

L'istituzione del SINP consentirà alle pubbliche amministrazioni la condivisione di informazioni in materia di prevenzione degli infortuni e vigilanza sulle violazioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro; la valorizzazione di accordi aziendali, territoriali e nazionali nonché dei codici di condotta etici e delle buone prassi in materia; la costruzione di un sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi in settori a particolare rischio infortunistico.

All’INAIL è affidata la responsabilità del trattamento dei dati. Il decreto, infatti, vi attribuisce il compito di curare il Sistema informativo, che sarà operativo sulla sua stessa struttura informatica, e la responsabilità del trattamento dei dati su infortuni, malattie professionali e attività di vigilanza che vi confluiranno – compresi quelli relativi all’organico delle forze armate, delle forze di polizia e dei vigili del fuoco.

Tra le novità principali c'è l’obbligo di denunciare anche l’infortunio di un giorno solo. Come noto, in base all’art. 53 del T.U. INAIL, l’obbligo di effettuare la denuncia telematica di infortunio sul lavoro è finora obbligatoria esclusivamente per gli infortuni con prognosi di assenza superiore a tre giorni, oltre a quello dell’evento.
Ora l’obbligo di denunciare l’infortunio anche di durata inferiore a 3 giorni, scatterà decorsi 6 mesi dall'entrata in vigore del regolamento, e cioè a partire dal dal 12 aprile 2017 .

Ing. Enzo Ritto

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?