E' stata finalmente presentata al Miur una fotografia completa degli edifici scolastici italiani, prevista dalla legge n. 23 del 1996 ma ancora mai resa disponibile.
Secondo l'Anagrafe presentata dal Ministero dell'istruzione (Miur), sono 33.825 in Italia gli edifici scolastici attivi, cioè adibiti ad ospitare attività connesse con la vita scolastica, su un totale di 42.292 edifici censiti.

Negli scorsi mesi le Regioni hanno trasmesso al Ministero i dati relativi allo stato di salute delle scuole che serviranno per una sempre migliore programmazione degli interventi in materia di edilizia scolastica.
Ma Manca ancora circa un 8% dei dati perché non forniti dagli enti locali (ai quali spetta comunicarli), oltre agli 8.450 edifici non attivi perché in costruzione o in ristrutturazione, oppure dismessi (senza che sia stato ancora provveduto a stabilirne una futura destinazione).

Il ministro Stefania Giannini ha dichiarato che l'attuale Anagrafe consentirà di "poter programmare e investire al meglio i 3 miliardi e mezzo già disponibili per realizzare gli interventi laddove necessari, per abbellire, riqualificare e costruire scuole innovative".

Il Ministro Giannini ha inoltre firmato due importanti decreti: il primo assegna 40 milioni di euro (stanziati dalla legge sulla Buona scuola) per le indagini diagnostiche dei solai, strutturali e non strutturali, in circa 7.000 edifici scolastici; mentre il secondo stanzia 300 milioni (utilizzati da fondi INAIL) per la costruzione di 30 nuove scuole innovative.

Arch. Maria Luisa Gottari

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?