Dopo cinque edizioni del Premio, vince l'architetto Nunzio Gabriele Sciveres con l'opera "A2M Social Housing" a Marina di Ragusa (progetto preliminare con arch. Maria Giuseppina Grasso Cannizzo).

E' un giovane talento emergente che, secondo il parere unanime della Giuria Internazionale (a maggioranza straniera in conformità al regolamento U.I.A.- UNESCO), ha vinto perché "il progetto a Marina di Ragusa non è solo una bella architettura in riva al mare di Sicilia, ma indica anche una strada di assunzione di responsabilità estetica, sociale e culturale, importante per riaffermare la capacità dell'architettura nel risolvere i problemi fondamentali dell'abitare contemporaneo".

Per il prgogettista, infatti, "il progetto per le case unifamiliari a Marina di Ragusa è un progetto con un’ambizione dichiarata: invadere il campo dell’edilizia residenziale pubblica – iniziativa privata sostenuta dall'intervento di enti pubblici – con una proposta che antepone la ricerca delle migliori condizioni di comfort ambientale e qualità dello spazio domestico alle ragioni degli indici di fabbricabilità e del mercato immobiliare: massimo volume costruito per minimo costo di costruzione.
Si prova, dunque, a far valere l'opzione per il miglior soleggiamento, la vista panoramica, la differenziazione delle unità, l’estensione dei giardini e degli spazi aperti privati, su quella della saturazione edilizia del lotto, della ripetizione indifferenziata della stessa tipologia abitativa e della cessione di spazio verde in favore della viabilità. Alla base di questo progetto c’è, infatti, una riflessione rigorosa su come commisurare obbiettivi e strumenti a disposizione, sotto il vincolo ineludibile del limite del budget, per dare un contributo concreto - massimo design per minimo costo - al social housing in Sicilia."

Scheda progetto

luogo: Marina di Ragusa, Ragusa (I)
anno: 2005-2011
progetto preliminare: M. Giuseppina Grasso Cannizzo, Nunzio Gabriele Sciveres
progetto definitivo ed esecutivo: Nunzio Gabriele Sciveres
direzione lavori: Nunzio Gabriele Sciveres
calcoli cemento armato e direzione lavori delle strutture: Annalisa Spadola
collaboratori progetto preliminare: Renato Juarez Corso, Paola Mongiu, Eugenio Morello, Chiara Rizzica
collaboratori progetto definitivo: Elvira Cascione, Renato Juarez Corso, Giulia Dozzio Cagnoni, Paola Mongiu
collaboratori progetto esecutivo: Elvira Cascione, Giuseppe Gurrieri
impresa esecutrice: Infisud s.r.l.
direzione cantiere: Paolo Ravalli
foto: Filippo Poli

La cerimonia di premiazione del Premio Internazionale di Architettura "Barbara Cappochin" avrà luogo il 26 ottobre al Teatro Verdi di Padova.
Per ulteriori informazioni: www.barbaracappochinfoundation.net

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?