Il sito archeologico di Pompei è finalmente accessibile a tutti, anche alle persone con disabilità, grazie a una nuova modalità di gestione dell’esperienza di visita che supera le barriere architettoniche esistenti.

Domani 2 dicembre, alla vigilia della giornata europea per i diritti delle persone disabili, il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini parteciperà a Pompei all’inaugurazione di "Pompei per Tutti", il più grande itinerario facilitato di visita ad un'area archeologica, in Italia.

L’itinerario, con ingresso da Piazza Anfiteatro, realizzato nell’ambito del Grande Progetto Pompei, sarà illustrato dal Direttore del Grande Progetto Pompei, Gen. Luigi Curatoli e dal Direttore Generale della Soprintendenza Pompei, Massimo Osanna.

In tutto sono 3 chilometri percorribili in tutta sicurezza da persone in carrozzina, mamme con bambini, anziani, persone con bastone, ma anche da non vedenti e ipo-vedenti.
Si tratta di percorsi accessibili a tutti che si svilupperanno lungo via dell’Abbondanza, via del Foro – via di Mercurio, via Stabiana, via dei Teatri - e lungo via di Castricio. Si ricollegheranno a un percorso ad accessibilità migliorata già esistente che permetterà di raggiungere 20 monumenti, dalle domus più interessanti agli edifici più significativi del sito.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?