In una piccola piazza nella parte ottocentesca della città, di fronte ad una scuola recentemente rinnovata, circondata su tre lati da un tessuto storico proporzionato, contaminato da qualche più recente ed ingombrante intrusione, il progetto dello studio "ma0" di Roma, propone oltre ai necessari interventi di ripavimentazione e di illuminazione, uno spazio pubblico continuamente riconfigurabile secondo i desideri dei suoi abitanti.

Le cose previste da fare: quasi nulla.
Ripavimentare, definire i limiti tra lo spazio alle auto e quello dei pedoni.
Quasi nulla poi: spostare gli alberi per riconciliare il contesto con la grazia della scuola, e mediare tra spazio della piazza e gli edifici più recenti e più alti.

Importante è riconfigurare lo spazio delle sedute.
Tutte le panchine sono infatti rotanti e incernierate ad una estremità, e possono essere spostate dai fruitori secondo le proprie esigenze.

Per sedere all’ombra degli alberi nei giorni più caldi dell’anno, o al contrario al sole in quelli più freddi, per rivolgersi verso l’uscita della scuola in attesa di un figlio che sta per uscire, o verso la via commerciale di fronte in attesa di un appuntamento galante, o ancora alla luce del lampione per leggere la sera o al contrario nella penombra per appartarsi in un dolce incontro.



progettista incaricato: Alberto Iacovoni
co-pro-gettisti: Ketty Di Tardo, Luca La Torre con Pierluigi Ventura, Federica Greco

superficie 2.055 mq
importo dei lavori € 680.000

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?